in

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Tito Boeri sollecita il Governo sulla flessibilità in uscita, ecco i possibili scenari

Mentre le tre confederazioni sindacali Cgil Cisl e Uil mettono a punto le iniziative di mobilitazione per incalzare il Governo e le forze politiche sulla riforma della legge Fornero, il presidente dell’Inps Tito Boeri, non perde occasione per ribadire che la maggiore flessibilità nel sistema previdenziale è necessaria e urgente. La curiosa condivisione di valutazione sull’urgenza della flessibilità tra il presidente dell’Inps e i sindacati, magari non è sul merito di quale misura concreta di riforma, ma lo è sulla assoluta necessità di intervenire al più presto per superare le rigidità della legge Fornero.

> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, in occasione di un convegno sulla contrattazione alla Camera, organizzato da Forza Italia, ha dichiarato che a breve organizzeranno una mobilitazione per chiedere con determinazione le modifiche alla legge Fornero introducendo maggiore flessibilità: “Ci siamo visti con Camusso e Furlan e abbiamo deciso di prevedere iniziative a breve. La flessibilità in uscita serve ora. Non possiamo aspettare una vita, il disagio è ora. Sono d’accordo una volta tanto con Boeri“, e il segretario della Cgil, Susanna Camusso ha aggiunto: “A breve faremo una mobilitazione”.

Nello stesso tempo il presidente dell’Inps, Tito Boeri è tornato a ribadire con forza che la questione della maggiore flessibilità nel sistema previdenziale venga adottata al più presto, e partecipando a un un convegno all’università Cattolica a Milano si è così espresso: “Io capisco che magari ci sono altre priorità, ma se si vuole fare questo intervento bisogna farlo adesso, perché è adesso che il problema si pone. Serve adesso, non tra due o tre anni”. Il professore bocconiano ha sottolineato che “i blocchi” in uscita “è adesso che sono vincolati, più in là non ci sarà più questa cosa e quindi verrà meno questa necessità. Penso che sarebbe una cosa opportuna anche perché abbiamo indicazione del fatto, che il blocco dei requisiti anagrafici per andare in pensione ha penalizzato le assunzioni di giovani”.

Placebo tour 2016 Italia, data e prezzi per festeggiare i primi vent’anni di carriera

C’è posta per te ospiti

C’è posta per te ospiti ultima puntata 19 marzo: Alessandra Amoroso da Maria De Filippi