in

Riforma pensioni news oggi: flessibilità e penalizzazioni, Giuliano Poletti convoca a sorpresa i sindacati

Il tanto atteso incontro tra Governo e sindacati per confrontarsi sulle modifiche alla legge Fornero in tema di pensioni , è stato finalmente fissato per martedì 24 maggio, esattamente pochi giorni dopo la grande manifestazione nazionale del 19 maggio a Roma. Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, poco prima di recarsi al Consiglio dei Ministri che ha approvato le nuove norme sulla trasparenza amministrativa, denominate Foia, ha convocato le tre più grandi sigle sindacali, Cgil, Cisl e Uil. La notizia giunge a sorpresa e non era del tutto scontata dato il premier Matteo Renzi, nella sua logica di rottamatore, spesso ha tacciato i sindacati di essere superati e fermi alla vecchia stagione concertativa.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

All’incontro fortemente voluto dai leader dei sindacati confederali ci sarà anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Tommaso Nannicini, che con la sua squadra di tecnici sta definendo l’Ape, ovvero l’anticipo pensionistico che consentirebbe la cosiddetta flessibilità in uscita, perdendo una parte dell’assegno mensile, annunciata come possibile da Renzi Matteo a partire dalla Legge di Stabilità del 2017.

L’incontro si annuncia complicato viste le distanti posizioni di partenza con il sindacato che ha ha già espresso dubbi e critiche sulla proposta di anticipo pensionistico sotto forma di prestito assicurato dal sistema creditizio ipotizzato dal Governo, fino al punto che i leader Carmelo Barbagallo e Susanna Camusso hanno platealmente lasciato l’assemblea di Rete Imprese mentre Nannicini nel suo intervento criticava la metodologia della concertazione. Ora tocca al ministro del Lavoro il ruolo di mediare e mostrare come il Governo almeno sul capitolo della previdenza intenda riconoscere al sindacato una funzione di interlocuzione autorevole. A partire da questo incontro inizia un confronto difficile, ma necessario e auspicabilmente produttivo per arrivare a una credibile e sostenibile modifica dell’attuale sistema previdenziale regolato dalla Legge Fornero.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

giornata internazione contro omofobia e transfobia

17 Maggio, oggi è la giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia

ragazza finisce nel lago

Canada: segue alla lettera Gps e finisce con l’auto nel lago, salva 23enne