in

Riforma pensioni news oggi: pensione anticipata, non verrebbe eliminata dall’Ape proposto dal Governo

La settimana appena iniziata potrebbe davvero rivelarsi cruciale per la tanto auspicata riforma delle pensioni. Al centro dell’attenzione c’è innanzitutto l’incontro convocato dal ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, per martedì 24 maggio tra Governo e sindacati. Il confronto verterà sulla maggiore flessibilità in uscita per rivedere la rigidità dei limiti anagrafici imposti dalla legge Fornero.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

Tuttavia le proposte del Governo, ancora non ufficializzate, non modificherebbero i requisiti per l’accesso alla pensione anticipata di cui, ad oggi, si può usufruire maturando 42 anni e 10 mesi di contributi versati senza limiti anagrafici. Il piano del Governo andrebbe ad aggiungere un’altra possibilità di uscita dal lavoro con un anticipo di tre anni rispetto ai requisiti necessari per accedere alla pensione di vecchiaia e con una penalizzazione dell’assegno pensionistico orientativamente tra l’1 e il 3%.

Dunque anche se il piano dell’anticipo pensionistico, Ape, proposto dal Governo venisse definito e approvato entro la fine dell’anno, fino al 31 dicembre 2018, coloro che hanno maturato i requisiti continueranno a poter accedere alla pensione anticipata senza alcuna decurtazione. Infine non verrebbe modificata neanche la possibilità in andare in pensione all’età di 64 anni e 7 mesi per i lavoratori del comparto privato.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Uomini e Donne Trono Over protagonisti

Anticipazioni Uomini e Donne oggi 23 Maggio 2016: in onda il trono classico o il trono over?

Uomini e Donne anticipazioni e news

Uomini e Donne quando finisce: ecco la data dell’ultima puntata