in

Riforma pensioni precoci 2016 ultime notizie: intervista a un lavoratore che lotta per la Quota 41, l’appello a sindacati e politici

L’irrigidimento dei criteri anagrafici e contributivi per andare in pensione, in seguito all’applicazione della Legge Fornero del 2011, ha fatto sì che i lavoratori precoci, cioè coloro che hanno iniziato a lavorare in giovanissima età, si ritrovino a dover andare in pensione dopo 42 anni e 10 mesi di contributi versati, le donne un anno prima. Applicando a questa categoria di lavoratori il criterio dell’aspettativa di vita, la loro prospettiva è di dover lavorare entro il 2035 anche per 45 anni. Noi di Urbanpost abbiamo intervistato Rossano Pansa, un lavoratore appartenente al gruppo “Lavoratori precoci uniti per la tutela dei loro diritti”, che ci ha spiegato la loro situazione.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

I lavoratori precoci continuano a chiedere di andare in pensione con 41 anni di contributi e senza limiti d’età, vedete nuovi spiragli per vedere soddisfatta la vostra vertenza?
“Io sono ottimista e lo dobbiamo essere, fino a poco tempo fa in pochi sapevano chi fossero i lavoratori precoci (tanto meno i politici), adesso ci stiamo facendo sentire e ci stiamo organizzando in comitati che stanno nascendo in tutte le regioni.”

Come vivete la vostra condizione?
“Non stiamo vivendo bene la nostra condizione perché avremmo dovuto andare in pensione dopo 41 anni. I nostri diritti non sono stati tutelati da nessuno: c’è chi ha fatto cassa sulle nostre spalle, mentre i sindacati hanno contrastato la riforma Fornero con solo 3 ore di sciopero. Ne approfitto per fare un appello proprio ai sindacati: noi non possiamo più aspettare, ci sono lavoratori con più di 41 anni di contributi che devono ancora continuare a lavorare!

In questo momento, chi vi sta sostenendo di più nel portare avanti la vostra causa? Qualcuno vi ha deluso?
“Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro alla Camera, è uno dei pochi che ha sempre preso a cuore la nostra situazione, così come altri membri della Commissione e diverse forze politiche: questo ci fa ben sperare che il 2016 sia l’anno giusto, come promesso”.

foto di Lorenz Raw Piretti

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

piero della francesca mostra forlì 2016

Mostre Forlì 2016, Piero della Francesca ai Musei di San Domenico: biglietti, orari e info

caso meredith news

Caso Meredith: Raffaele Sollecito chiede risarcimento di 500 mila euro per ingiusta detenzione