in ,

Riforma Sanità 2015: ticket sanitari ridotti e medici di famiglia

La Riforma della Sanità 2015 del governo Renzi prenderà l’avvio da ottobre, nel frattempo la prima parte del testo di legge presentato da Roberto Maroni è stata approvata e per la seconda si riprenderà a lavorare dopo qualche giorno di pausa estiva. Ecco due punti salienti che sono stati introdotti dalla nuova Riforma e in che cosa consistono: i ticket sanitari ridotti e i medici di famiglia.

I ticket sanitari ridotti: – in che cosa consiste la riduzione? I ticket saranno riformulati in base al reddito dei cittadini. – Quando partirà la riduzione? Il primo avvio partirà ad ottobre 2015 e includerà i redditi fino a 18mila euro l’anno. Il secondo avvio partirà a gennaio 2016 e includerà i redditi sotto i 30mila euro l’anno.

I medici di famiglia: – una vera novità, questi medici dovranno sia prescrivere la cura al paziente che prendersene attivamente cura, garantendo sia i soliti controlli di base che l’accompagnamento al ricovero in ospedale. Dove lavoreranno i medici di famiglia? – Sono stati ideati appositamente dei mega ambulatori, dove i medici potranno curare i pazienti con malattie cardiache, respiratorie, con il diabete, fare prelievi e fare eco o radiografie. Oltre a questi mega ambulatori nasceranno anche i presidi ospedalieri territoriali, detti “Pot”, dove chi ha avuto un intervento può stare ricoverato per la riabilitazione.

Photo Credit: Photographee.eu / Shutterstock

alessia messina e amedeo andreozzi

Amedeo e Alessia gossip: dopo la separazione, lei si consola con gli amici

Starace Volandri tennis scommesse

Tennis, Bracciali e Starace radiati dalla Federazione: è arrivata la sentenza