in

Riforma scuola 2015: Giannini annuncia nuove assunzioni insegnanti

Si sa quanto per il Governo sia importante la Riforma scuola 2015, soprattutto in chiave di nuove assunzioni insegnanti. Sarò per questo che il ministro dell’Istruzione Università e Ricerca Stefania Giannini (Pd) ha dichiarato che si avranno presto dei sostanziali passi in avanti in questo senso.

I tempi per licenziare il disegno di legge contenente la Riforma scuola 2015 sono di un mese, un mese e mezzo al massimo. In questo modo non sarebbero a rischio le prime assunzioni, previste per il settembre di quest’anno. Proprio il Miur ha recentemente spiegato che il costo delle assunzioni di nuovi insegnanti nel biennio 2015-2016 sarà di circa 2 miliardi e 200 milioni di euro.

800 milioni di euro sarà invece la cifra necessaria per coprire strutturalmente gli altri interventi previsti nel ddl di riforma della scuola (scatti di stipendio con il premio legato al merito per gli insegnanti, il bonus per acquisti culturali destinati all’aggiornamento professionale e altre misure). 7 miliardi di euro è invece, secondo il Ministro, la cifra spesa dal Governo per la scuola, contando evidentemente anche spese quali l’intervento sugli edifici. Gli insegnanti assunti dovrebbero essere 100mila e 700, ma non, ha spiegato ancora la Giannini, “per fare della scuola un ammortizzatore sociale come è stato invece fatto per 20 anni.”

Nel frattempo, nonostante l’impegno del Governo, continuano le proteste degli inseganti (e non solo). Significativa, in questi ultimi giorni, soprattutto quella che è corsa su Facebook.

Fonte foto: Shutterstock10

Cremona, rissa CasaPound: 16 arresti per tentato omicidio

offerte di lavoro in Svizzera per italiani 2015

Offerte di lavoro in Svizzera per italiani 2015: opportunità nel Canton Ticino e a Zurigo