in ,

Riforma scuola: la teoria gender ci sarà?

La Riforma della scuola è al centro di un acceso dibattito sull’insegnamento a scuola della teoria gender, petizioni, messaggi, volantini sono alcune delle azioni di cui ultimamente si sente spesso parlare. In molti sicuramente si chiedono cosa sia realmente questa teoria e se sarà inserita nelle scuole. Un primo aspetto da chiarire è che esistono numerosi studi di genere che nel tempo stanno cercando di spiegare i motivi per i quali ai diversi generi maschile e femminile sono attribuiti ruoli specifici che non dipendono dalle caratteristiche biologiche dell’essere maschio o femmina.

Non esiste una teoria unitaria, ma un insieme di studi che analizzano questi aspetti e come la cultura d’appartenenza e altri fattori possono influenzare i ruoli attribuiti dalla società ai diversi generi. In una nota esplicativa del Miur e dalle dichiarazioni del ministro dell’Istruzione Stefania Giannini è reso noto come la riforma della scuola non prevede l’insegnamento di questa fantomatica teoria e come nella legge non esista alcun articolo al riguardo.

Emerge, inoltre, che il piano triennale dell’offerta formativa assicurerà l’attuazione di principi di pari opportunità e della prevenzione della violenza di genere e di tutte le forme di discriminazione. Il Miur ancora garantisce la massima informazione alle famiglie su tutte le attività previste dal Pof e sottolinea come per la partecipazione degli studenti alle attività extracurricolari, facoltative, sia richiesto il consenso dei genitori nel caso di figli minorenni.

Photo credit: CristinaMuraca/shutterstock

Beautiful anticipazioni

Beautiful: ecco come alcuni attori sono approdati nel cast

ucraina indipendenza da russia

24 agosto 1991: l’Ucraina dichiara l’indipendenza dall’Unione Sovietica