in ,

Rigopiano valanga news sopravvissuti: salvati da bolla d’aria nel solaio, il video del salvataggio

Si sono salvati grazie a una bolla d’aria creatasi sotto un solaio nella zona cucina, i 6 (e non 8 come si era detto) sopravvissuti estratti vivi e in buona salute, rimasti imprigionati sotto le macerie dell’Hotel Rigopiano travolto mercoledì da una slavina. Tra loro madre e figlia, già trasferite in ospedale.

In queste ore di ricerche disperate, proprio quando le speranze di trovare superstiti si facevano sempre più labili, i cani dei soccorritori hanno fiutato qualcosa. Gli uomini del soccorso alpino hanno subito capito che da sotto la neve arrivavano segni di vita e infatti la puzza di fumo e le voci di chi stava intrappolato da 42 ore sotto i detriti hanno confermato che la loro intuizione era esatta.

Gli 8 superstiti si sono tenuti in vita grazie al cibo rinvenuto in cucina, ed erano addirittura riusciti ad accendere il fuoco per scaldarsi. Si grida al miracolo a Farindola, e nel cuore dei parenti degli altri dispersi (sarebbero 25) si riaccende la speranza che altri ‘miracoli’ si possano verificare in queste ore, grazie al lavoro incessante della macchina dei soccorsi.

 

“Appena ci hanno visto erano felicissime e non sono riuscite a parlare. Dagli occhi si capiva che erano sconvolte positivamente per averci visto” – ha raccontato subito dopo il salvataggio il vice brigadiere del soccorso alpino della Guardia, Marco Bini – “Le abbiamo trovate nel vano cucina, e poi abbiamo salvato le altre persone”.

cinema anteo milano

Film in uscita gennaio 2017: cosa vedere al cinema questo weekend (LISTA)

50 sfumature di nero

50 Sfumature di nero: quello che non sapevi sugli italiani e il BDSM