in ,

Rigopiano Valanga, i soccorritori: “Andiamo avanti, possono esserci ancora persone vive”

Arrivano nuovi aggiornamenti dal Comune di Farindola, luogo in cui mercoledì 18 gennaio 2017 una valanga ha travolto l’hotel Rigopiano. I soccorritori continuano a lavorare per cercare di salvare il numero di vite più alto possibile. E proprio uno dei soccorritori, appartenente al Soccorso alpino nazionale, Luca Giai Arcota ha dichiarato: “Andremo avanti sempre, finché non li troveremo tutti. Potrebbero ancora esserci delle persone in vita là sotto. Non possiamo dare nulla per scontato. Ci sono delle famiglie che aspettano”.

—> LE ULTIME NOTIZIE SULLA VALANGA DI RIGOPIANO

Il soccorritore è tornato a Penne (Pescara) da un turno di ricerche sotto le macerie dell’hotel Rigopiano ed è stato intercettato dalla redazione di TgCom24: “Oggi abbiamo fatto un lavoro mostruoso, eccezionale.” ha chiosato.

—> CHARLIE HEBDO QUERELATA: L’ANNUNCIO DEL SINDACO 

Intanto, arriva la testimonianza di Francesca Bronzi, una delle 11 superstiti, in attesa di capire il destino del fidanzato, Stefano Faniello, ancora dispero. “Ero al buio, in uno spazio piccolissimo, senza acqua e senza cibo. Molte persone erano nella sala garden, alcuni, tra cui me e Stefano, nella sala camino e i bambini nella sala biliardo.” ha detto alla stampa.

strage charlie hebdo anniversario

Charlie Hebdo Abruzzo valanga: il Comune di Farindola passa alle vie legali

Callejon Napoli-Bologna highlights

Milan – Napoli 1-2 risultato finale: highlights, video gol e sintesi completa