in ,

Riina morte dignitosa e scarcerazione? Risponde Grasso: “Collabori e faccia i nomi”

Riina merita una morte dignitosa e la conseguente scarcerazione? In questi giorni non si parla d’altro e, in proposito, c’è anche il commento del Presidente del Senato, Pietro Grasso. Esperto di Mafia, il Presidente ha così tuonato contro Totò Riina: “Riina è ancora il capo di Cosa Nostra e per lui sono state adottate tutte le misure idonee per una carcerazione dignitosa. Può interrompere il regime del 41 bis se collabora. Se ci dicesse chi sono le persone che lo hanno contattato prima di fare delle stragi, potremmo anche rivedere le misure carcerarie nei suoi confronti”.

Pietro Grasso, inoltre, a Radio 24 ha evidenziato come: “Secondo le nostre leggi e secondo la Costituzione la carcerazione deve essere dignitosa. E io ritengo che siano adottate tutte le misure idonee per poter rendere dignitosa la carcerazione di Riina, naturalmente questo deve essere dimostrato ai giudici che dovranno decidere, in modo tale che si possa garantire ancora il 41 bis”.

>>> Riina morte dignitosa? Parla chi lo ha arrestato nel 1993 <<<

>>> Totò Riina sentenza Cassazione <<<

>>> Tutto sul mondo delle news <<<

Ballottaggio 2017 Elezioni Amministrative

Elezioni Amministrative 2017 11 giugno: dove si vota, orario seggi, ballottaggio, come votare

Replica Cherry Season puntata 8 giugno 2017: come vedere il video integrale