in

Riki, attacchi omofobi al cantante di Amici: la sua risposta è spiazzante

Il cantante Riki, nome d’arte di Riccardo Marcuzzo, si è fatto conoscere al pubblico da casa attraverso la sua partecipazione ad Amici di Maria De Filippi. Grazie al programma il ragazzo è riuscito ad aprirsi una strada nel mondo della musica e proprio in questi giorni sta pubblicizzando in un modo del tutto particolare l’uscita del suo prossimo album. Il cantante ha tempestato la città di Milano con dei cartelloni messi a disposizione dei fan per potergli lasciare dei messaggi oppure scattarsi una foto. Un’idea divertente che però ha scatenato gli haters. Riki ha risposto attraverso il suo profilo Instagram a tutti gli insulti.

Leggi anche –> Belen e Stefano De Martino, casa nuova a Milano: pronti a convivere

Riki risponde agli attacchi omofobi

Il cantante Riki ha ricevuto da parte degli haters diversi attacchi omofobi e per questo ha deciso di rispondere attraverso un post sul suo profilo Instagram. Il cantante ha scritto: «Tutto è iniziato appena due giorni fa ed è surreale quello che sta accadendo! Qui ho raccolto solo dieci delle centinaia di foto che mi hanno segnalato. Quando pensavo a “Rovinami” volevo fosse un’operazione principalmente provocatoria. Non mi sarei mai aspettato che le persone andassero veramente in giro a scrivermi sopra o a pasticciarmi né tanto meno che lo facessero direttamente dal telefono! Utilizzare i pennelli, gli sticker e tutti gli altri strumenti disponibili nelle varie app o nei social per creare dei “digital artwork” è qualcosa di pazzesco e imprevisto. Grazie a tutte queste dimostrazioni di affetto e grazie anche a chi mi insulta o pensa di farlo. “Frocio” non è un insulto, specialmente nel 2019! L’odio prima si stufa e poi si spegne. Cresciamo, crediamoci e non avremo paura perché chi sta bene con se stesso e si accetta, sia con l’ironia che con l’indifferenza, vince sempre». Una risposta che ha spiazzato tutti e che sicuramente porterà a riflettere.

View this post on Instagram

Tutto è iniziato appena due giorni fa ed è surreale quello che sta accadendo! Qui ho raccolto solo dieci delle centinaia di foto che mi hanno segnalato. Quando pensavo a “Rovinami” volevo fosse un’operazione principalmente provocatoria. Non mi sarei mai aspettato che le persone andassero veramente in giro a scrivermi sopra o a pasticciarmi né tantomeno che lo facessero direttamente dal telefono! Utilizzare i pennelli, gli sticker e tutti gli altri strumenti disponibili nelle varie app o nei social per creare dei “digital artwork” è qualcosa di pazzesco e imprevisto. Grazie a tutte queste dimostrazioni di affetto e grazie anche a chi mi insulta o pensa di farlo. “Frocio” non è un insulto, specialmente nel 2019! L’odio prima si stufa e poi si spegne. Cresciamo, crediamoci e non avremo paura perché chi sta bene con se stesso e si accetta, sia con l’ironia che con l’indifferenza, vince sempre.

A post shared by Riccardo Marcuzzo (@about_riki) on

I messaggi dei fan al post

La risposta di Riki agli attacchi omofobi non è passata inosservata ai suoi fan che hanno immediatamente lasciato un commento sotto il suo post Instagram. Tra i vari commenti c’è anche quello di Francesco Facchinetti: «Sei coraggioso fratello mio! Con te sempre e comunque!» Molti follower hanno commentato con due semplici parole: «Sei speciale» e molti altri hanno aggiunto: «Belle parole, grande Riki». Infine, un suo seguace ha commentato: «Ti meriti tutto il bene di questo mondo, veramente. Grazie per essere te stesso sempre».

Leggi anche –> Ludovica Valli libro, l’influencer mette le mani avanti: «Sembrerà “copiato” ma era un mio sogno»

Parigi, strage in prefettura: l’assalitore sarebbe un funzionario amministrativo

Baby K Instagram, coperta solo dal trench arancione: «Una dea!»