in ,

Rinuncia ad un trapianto di rene atteso anni e muore: “Datelo a un giovane, io ho vissuto”

Sono ben poche le parole spendibili per onorare il gesto di Rina Zanibellato, una donna di Paderno (provincia di Treviso) che si è spenta ieri, all’età di 79 anni in ospedale dopo aver rinunciato volontariamente ad un trapianto di rene che le avrebbe salvato la vita mettendo fine a quel calvario da cui si sottoponeva ormai da 16 anni: per tre volte a settimana la donna si doveva sottoporre a dialisi. Lo sapeva, Rina, che il trapianto poteva essere l’unica via per sopravvivere e così, in lista da tantissimi anni, è finalmente giunto il suo turno per mettersi in salvo.

trapianto rene

Quando il rene è stato finalmente disponibile la signora Zanibellato ha pensato a tutte le persone giovani conosciute nel “girone della dialisi” quasi quotidiana e ha cambiato idea, ha così deciso di rinunciare al trapianto esprimendo la volontà che quel rene togliesse dall’inferno qualcuno che avesse ancora una vita davanti e fosse impedito a viverla a causa della malattia invalidante. La donna ha spiegato al figlio e al marito il suo desiderio: “Datelo a chi è più giovane, io la mia vita l’ho fatta“. E così è stato.

Dopo questo gesto di una nobiltà disarmante è scaturita l’ovvia conseguenza, la signora Rina sapeva benissimo a cosa sarebbe andata incontro: la donna ha ripreso a sottoporsi alla dialisi senza mai dichiarare di aver rimpianto la scelta fatta. Ma le sue condizioni fisiche non le permettevano di continuare a lungo questa cura che, ormai, era quasi un palliativo. Nella giornata di ieri Rina Zanibellato è spirata presso la struttura ospedaliera nella quale era in cura.

incidente mortale

Dramma in diretta al Cirque Du Soleil: acrobata precipita e muore davanti a tutti

jessica simpson ha partorito

Jessica Simpson ha dato alla luce il figlio Ace Knute