in

Risparmiare sulla bolletta? Ci pensa Birò, il robot che segnala gli sprechi energetici in casa

Si chiama Birò ed è un robot alto appena 35 cm, ideato per aiutare le famiglie a risparmiare sulla bolletta. Nato dal lavoro di Marco Santarelli, esperto in analisi delle reti, e dal suo team di istituti di ricerca, Birò in un solo mese è in grado di identificare e correggere le ‘abitudini energetiche’ di una famiglia, segnalandone gli sprechi attraverso una diagnosi che, se seguita, può comportare la riduzione dell’importo della bolletta fino al 30%.Sprechi energetici

Mirò è dotato sulle spalle di mini pannelli fotovoltaici e lavora attingendo ai consumi pregressi della famiglia, debitamente registrati in una sua scheda interna. Grazie ai suoi occhi ad infrarossi, ‘comunica’ con l’esterno ciò che vede, monitora e registra, in 30 giorni: dal volume dei dati globali della casa in cui si muove al numero di volte in cui chi la abita accende e spegne la televisione o le luci di una stanza, ad esempio. Riesce anche ad analizzare i dati relativi all’assorbimento energetico degli elettrodomestici e alla dispersione di calore. Mirò, alla fine del suo giro di perlustrazione, fornisce una mappatura dettagliata dei consumi energetici nella casa, favorendo una ‘diagnosi’ energetica atta ad individuare i possibili recuperi delle energie disperse, e guidando la scelta per i contratti di fornitura di energia, le modalità di conduzione, etc. allo scopo di ridurre i costi di gestione.

Marco Santarelli, l’inventore di Mirò, spiega il funzionamento della sua creatura: ”Il Robot fa una ‘fotografia’ energetica dell’appartamento, in pratica una diagnosi che si pone l’obiettivo di capire in che modo è utilizzata l’energia, di individuare eventuali cause di sprechi e di indicare quali interventi possono essere posti in essere, al fine di valutare non solo la fattibilità tecnica, ma anche e soprattutto quella economica delle azioni proposte, prevenendo gli atteggiamenti errati” e aggiunge: “Si tratta di un ospite prezioso, basti pensare che la bolletta media della famiglia italiana potrebbe passare da 580 euro l’ anno a 400, con un risparmio secco di 180 euro”.

Parma Etica Festival, dal 6 all’8 giugno 2014

migranti soccorsi

Mare Nostrum: 3500 sbarchi in poche ore e l’Onu pensa di assisterli nei loro Paesi