in

Rita Dalla Chiesa lascia Forum per approdare a La7

Che Rita Dalla Chiesa stesse litigando con Mediaset per la collocazione del suo Forum è noto già da tempo. La mancata possibilità di andare in onda in diretta, i vari tagli apportati alla sessione pomeridiana in onda su Rete 4 avevano mandato su tutte le furie la conduttrice che, nonostante tutto, rimaneva una certezza dei palinsesti. Insomma, anche dopo un anno turbolento, ma ripagato dall’amore dei suoi telespettatori, nessuno avrebbe mai pensato che Rita Dalla Chiesa potesse andarsene, almeno fino ad oggi quando Davide Maggio, sul suo sito, ha annunciato dapprima uno  scoop specificando la possibilità della nascita di accordi fra la Dalla Chiesa e La7 e sottolineando anche la presenza di un misterioso viaggio insieme all’agente Lucio Presta, documentato attraverso Twitter, poi, dopo aver raggiunto telefonicamente la conduttrice, annunciando l’avvenuto passaggio.

rita dalla chiesa la7

Insomma se nel pomeriggio tutti si chiedevano cosa poteva mai offrirgli Urbano Cairo che ha fatto acquisti un po’ in ogni dove prendendo Salvo Sottile da Mediaset e Gianluigi Paragone dalla Rai? Ora è quasi certo che la Dalla Chiesa, nuovo volto di La7,  condurrà un programma pomeridiano, a partire da ottobre, tutto suo ed in diretta, un programma che forse, data la presenza di Barbara D’Urso e Maria De Filippi non avrebbe mai potuto avere rimanendo incollata al tribunale di Forum e a Mediaset, suo amore per ben venti lunghissimi anni.

Cosa dirà l’amato pubblico di Forum che vede nella Dalla Chiesa la sua migliore rappresentante? La Dalla Chiesa che ha detto di voler fare la giornalista, mettere in pratica, cioè, i suoi studi, dovrà quindi cercare di fare meglio di Cristina Parodi, altro volto Mediaset che l’anno scorso è volato a La7 per condurre un programma pomeridiano e che ha clamorosamente fatto flop.

Seguici sul nostro canale Telegram

giungla vietnamita

Vietnam: padre e figlio per 40 anni si sono nascosti nella giungla

jason priestley

Beverly Hills 90210: grazie a Jason Priestley un libro ne racconterà i segreti