x

x

in

Ritorno trionfale per Gillian Anderson: l’agente Scully diventa analista di Hannibal Lecter

Da Mulder a Hannibal, il passo è breve, anche se gli anni sono tanti, il ritorno seriale più atteso dell’anno è quello di Gillian Anderson, l’algida Scully di “X-Files”, che riappare sugli schermi italiani in prima serata in “Hannibal” (la sua prima apparizione è attesa nella settima puntata in onda su Italia 1 giovedì 26 settembre). Vent’anni esatti dall’esordio tv del fanta-cult anni ’90. In realtà la Anderson, fra le attrici più amate del piccolo schermo a puntate di tutto il mondo (Italia compresa: basti vedere su Internet quanti fans club e forum a lei dedicati ancor’oggi), non se n’è mai andata.

hannibal gillian anderson

Dopo aver conosciuto popolarità e riconoscimenti nel tailleur di Dana Scully in “X-Files” (dal 1993 al 2002), Gillian Anderson ha voluto cambiar registro trasferendosi in Inghilterra (patria adottiva per lei), dove ha interpretato film impegnati (“La casa della gioia” di Terence Davies nel 2000, dall’omonimo romanzo di Edith Wharton ambientato a inizio secolo; “The Mighty Celt” nel 2005, all’interno di una comunità cattolica irlandese con Robert Carlyle nel cast; il macchiavellico ma affascinante “A Cock and Bull Story” di Michael Winterbottom, nel  2006; il più noto, degno di Oscar, “L’ultimo Re di Scozia”, sempre nel 2006).

A teatro ha alternato piece in costume, dal debutto assoluto nel 1983 con “Arsenico e vecchi merletti”, ai più disinibiti “What the Night is For” (2002) e “I monologhi della Vagina” (1999). I consensi della critica si son presto uniti a quelli di un pubblico che ha subito messo da parte il pregiudizio dell’attrice reduce da un successo memorabile a fianco dell’inseparabile Mulder. Negli ultimi due anni Gillian Anderson ha conosciuto un nuovo boom popolare grazie a serie tv di forte impatto e dal taglio moderno se non, anche, sofisticato. Con “The Fall” (2013, ancora inedita in Italia) l’attrice torna ad essere investigatrice, questa volta di casi più “terreni”, alle prese con omicidi brutali nell’Irlanda del Nord di Belfast. Una detective spesso combattuta che non lesina mostrare la propria sensualità così distante dall’altera (ma non poi tanto) Scully di “X-Files”. Sempre nel 2013 appare dal settimo episodio nella serie-shock della stagione “Hannibal” (su Italia 1 ogni giovedì in anteprima assoluta). Ma non in un ruolo qualsiasi bensì nei panni dell’analista del temibile dottor Hannibal Lecter.

Seguici sul nostro canale Telegram

Anticipazioni Beautiful giovedì 26 settembre: Steffy trova Liam tra le braccia di Hope

La NASA offre un lavoro da 13mila euro: stare a letto per due mesi

Back to Top