in ,

Roberta Ragusa, clamorose novità a Pomeriggio 5: un altro testimone inchioda Antonio Logli

Clamorose novità sul caso Roberta Ragusa, la donna sparita misteriosamente dalla sua casa di Gello di San Giuliano Terme, la notte del 10 gennaio 2012. Antonio Logli, suo marito, è accusato di averla uccisa e di aver distrutto il suo cadavere. Le indagini sono state ufficialmente chiuse, e i risultati scritti nero su bianco in 12mila fascicoli. Il settimanale Oggi ha inoltre diffuso una geo-mappa che ricostruisce tutti gli spostamenti di Logli la notte in cui Roberta scomparve. A confermare la presenza di Antonio Logli, in almeno due dei punti indicati sulla carta, Loris Gozi.

Il testimone chiave dell’inchiesta, vicino di casa dei Logli, sostiene infatti fin dal primo momento di aver visto, il 10 gennaio alle 00.30, Antonio Logli e sua moglie Roberta discutere animatamente in auto, sul ciglio della strada. Lei indossava un pigiama rosa e gridava. Lo stesso urlo fu percepito distintamente, negli stessi istanti, anche dalla moglie di Gozi e da un vigile del fuoco che si trovava a passare di lì. Loris Gozi ha sempre dichiarato che il giorno dopo la scomparsa di Roberta, Logli bussò alla sua porta con in mano una foto di sua moglie, in cerca di aiuto per poterla ritrovare. Un episodio che il marito di Roberta Ragusa ha sempre negato.

L’indagato, avallato dalla sua amante ed ora compagna Sara Calzolaio, sostiene invece che Roberta se ne sia andata sua sponte. La 31enne, amante segreta di Logli per anni, dichiarò infatti ai magistrati che Roberta le disse: “Tutto può ancora succedere”, affermazione che a suo dire rafforzerebbe la tesi dell’allontanamento volontario. Eppure questa spiegazione oggi ha ricevuto un’ulteriore confutazione, in diretta, a Pomeriggio 5. Barbara D’Urso ha infatti intervistato la suocera di Loris Gozi che, per la prima volta, ha confermato in ogni punto la testimonianza di suo genero. Fu proprio lei, infatti, ad aprire la porta ad Antonio Logli la mattina dell’11 gennaio. Durante la messa in onda dell’intervista, è inoltre arrivato un aggiornamento Ansa delle 17.15 sulle indagini, che confermerebbe che Logli avrebbe non solo mentito agli inquirenti in sede di interrogatorio, ma anche cercato di screditare i testimoni, simulando le circostanze del loro racconto per verificarne eventuali punti deboli.

UeD il cavaliere Marcello

Uomini e Donne anticipazioni, Trono Over: i “suggerimenti” e rivelazioni di Marcello

umberto veronesi pink is good ricerca

Pink is GOOD, un progetto per sconfiggere il tumore al seno: novità