in

Roberta Ragusa figlio Antonio Logli, Roberta Bruzzone stronca le parole di Daniele: “È manipolato”

Scomparsa Roberta Ragusa ultime notizie: dopo le due inedite interviste rilasciate a Quarto Grado dal figlio e dal marito, si è rivestito di attualità il caso della misteriosa sparizione della madre di Gello di San Giuliano Terme (Pisa), avvenuta la notte a cavallo fra il 13 e 14 gennaio 2012. Vicenda che vede condannato in primo e secondo grado, in attesa della Cassazione, a 20 anni di reclusione il marito della scomparsa, Antonio Logli. Dopo anni di reticenze e silenzi, l’uomo ha deciso di parlare in tv per dimostrare di essere innocente e condannato ingiustamente. A sostenere la sua estraneità ai fatti e dirsi convinto che la madre sia ancora in vita chissà dove, il figlio maggiore Daniele. Il ragazzo secondo Roberta Bruzzone sarebbe stato manipolato dal padre, colpevole del delitto.

Leggi qui —>  Roberta Ragusa: il figlio Daniele in studio a Quarto Grado per difendere il padre Antonio Logli

Intervistata da Il Tirreno, l’esperta criminologa ha argomentato a fondo la sua opinione: “Antonio Logli è un bugiardo, un manipolatore e ha ucciso Roberta Ragusa. Lo dicono due sentenze, non io. Le parole di suo figlio in tv? Non ho dubbi che siano genuine, ma si è convinto di qualcosa che non sta né in cielo, né in terra. Io ritengo che sia stato manipolato. In ogni caso ciò che ha detto conta come il due di picche. E ai fini della sentenza della Cassazione la sua attendibilità è pari a quella di una persona che parla con gli amici al bar”. E anche ieri 30 ottobre, durante un suo intervento a LA vita in diretta, la criminologa è stata chiara in merito: “Se tu chiedi a un manipolato se si sente manipolato, nella maggior parte dei casi di risponde di no”.

La Bruzzone è convinta della colpevolezza di Antonio Logli, e sul figlio Daniele ha detto: “Umanamente lo comprendo anche perché in questa storia ha pagato un prezzo altissimo. Ma sbaglia: Roberta è morta assassinata dal marito Antonio Logli. Se Daniele non ci crede, glielo spiegheranno i giudici. Dall’impianto accusatorio suo padre emerge come un bugiardo e un manipolatore […] Dobbiamo poi considerare che dal 2012 Daniele ha continuato a vivere con il padre, dipendendo da lui sia dal punto di vista economico e forse anche da quello psicologico. Vero è che se la sentenza su Antonio Logli dovesse essere confermata, lui andrà in carcere”. In caso di conferma di condanna anche in Cassazione, Logli andrà in carcere. Lontano da lui il figlio potrebbe affrancarsi anche dalla sua pressione psicologica: “Quando una persona interrompe i contatti sistematici col manipolatore, si apre uno spazio maggiore di autocritica e di margine decisionale. Astrattamente però è anche possibile che Daniele rimanga convinto dell’innocenza del padre e che, se andrà in carcere, resti ad aspettarne la sua scarcerazione”, ha detto al riguardo la criminologa Bruzzone.

Potrebbe interessarti anche: Roberta Ragusa foto inedita in pigiama: l’autogol del marito Antonio Logli a Quarto Grado

Posizioni aperte in Bartolini

Come diventare autista BRT: le offerte di lavoro 2018 da non perdere assolutamente

chi sono i nuovi direttori dei tg rai

Rai, chi sono i nuovi direttori dei Telegiornali e del Giornale Radio