in

Roberta Ragusa foto inedita in pigiama: l’autogol del marito Antonio Logli a Quarto Grado

Scomparsa Roberta Ragusa: il marito e il figlio della donna, Antonio e Daniele Logli, hanno deciso di parlare della vicenda solo ed esclusivamente ai microfoni di Quarto Grado. Così, dopo una prima intervista di Antonio Logli andata in onda mesi fa, venerdì scorso anche il figlio Daniele ha accettato di difendere il padre dall’accusa di omicidio in diretta televisiva. Per scagionare il padre ha riletto in chiave innocentista gli indizi che la Procura ha raccolto per inchiodare il padre e che hanno portato alla sua condanna a 20 anni di reclusione sia in primo che secondo grado.

I due hanno fornito alla trasmissione anche una foto inedita di Roberta Ragusa, di cui anche gli investigatori ignoravano l’esistenza. Nello scatto si vede la donna di spalle vestita con il pigiama rosa che avrebbe indossato la notte in cui è scomparsa. Sopra Roberta ha una vestaglia rossa e in testa un cappuccio, e si trova in giardino. Padre e figlio tentano il tutto per tutto in vista della sentenza della Cassazione, e a sette anni dai fatti rendono pubblica una foto che, se fornita nell’immediatezza della scomparsa agli inquirenti, forse avrebbe potuto aiutare le indagini.

CASO RAGUSA NEWS Antonio Logli sentenza

Logli invece il pomeriggio del 14 gennaio 2014 consegnò alle forze dell’ordine l’immagine di sua moglie molto più giovane, che dunque non rispecchiava Roberta Ragusa al momento della scomparsa. La foto di Roberta con il famoso pigiama rosa è spuntata solo tre giorni fa a Quarto Grado, per gentile concessione della famiglia Logli; un tentativo tardivo di Antonio Logli di mostrarsi collaborativo con la magistratura, che certamente sarà inutile perché non ci sono indagini in corso e nei suoi confronti due tribunali si sono già pronunciati alla stessa maniera, condannandolo cioè a 20 anni di reclusione per omicidio volontario e distruzione di cadavere. La Corte di Cassazione, infatti, che dovrà pronunciarsi definitivamente entro l’anno prossimo sul caso, è incaricata solo di valutare se il processo di appello è stato legittimo e non entrerà nel merito della vicenda. Paradossalmente fornire alla stampa quella foto così tardivamente potrebbe rivelarsi controproducente per Antonio Logli, che davanti ai magistrati si è sempre avvalso della facoltà di non rispondere e dopo anni di silenzio assoluto davanti alla stampa, adesso improvvisamente decide di parlare, difendersi in tv dalle accuse di omicidio e fornire elementi inediti sulla moglie di cui si ignorava l’esistenza.

Potrebbe interessarti anche: Roberta Ragusa: il figlio Daniele in studio a Quarto Grado per difendere il padre Antonio Logli

amministrative alto adige risultati definitivi

Elezioni amministrative Alto Adige Südtirol 2018, i risultati definitivi

Lamberto Sposini: “Ecco quello che mi ha fatto”. Il volto storico del TG5 racconta tutta la verità, in un’intervista a Domenica Live