in ,

Roberta Ragusa, indagini chiuse: il marito accusato di omicidio

Dopo tre anni di inchiesta il pubblico ministero Aldo Mantovani ha firmato l’avviso di chiusura delle indagini riguardanti Antonio Logli, unico indiziato nel caso di Roberta Ragusa. L’omicidio della donna di Gello a San Giuliano Terme, in provincia di Pisa, scomparsa dalla sua abitazione la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012, è stato fin dal principio un giallo che ha tenuto col fiato sospeso non solo chi era coinvolto nelle indagini, ma anche l’opinione pubblica.

La procura ha raccolto indizi necessari per affermare che proprio Antonio Logli, marito di Roberta Ragusa, è l’assassino della donna. Per lui l’accusa è di omicidio volontario e soppressione di cadavere. La procura chiederà ora il rinvio a giudizio e l’udienza preliminare potrebbe svolgersi entro la fine dell’anno o nei primi mesi dell’anno prossimo.

 

 

Ventura Torino

Probabili formazioni Cagliari – Torino Serie A quarta giornata

Usa: si fa impiantare un terzo seno per non piacere più agli uomini