in ,

Roberta Ragusa marito indagato, nuove accuse: avrebbe falsificato la sua firma

Nuovi guai giudiziari per Antonio Logli. Il 53enne e il padre Valdemaro ieri hanno ricevuto un avviso di garanzia per falso materiale: sono ufficialmente indagati dalla procura di Pisa per la presunta falsificazione della firma della donna apposta su alcune fatture dell’Autoscuola di cui Logli è titolare e di cui anche Roberta Ragusa era comproprietaria. Si tratterebbe di documenti indispensabili per mandare avanti l’attività.

L’indagine stando alle indiscrezioni sarebbe partita dopo un esposto anonimo e mercoledì sarebbero scattate le perquisizioni della Guardia di Finanza negli uffici dell’Autoscuola. Logli e il padre sarebbero indagati anche per diversi certificati medici fasulli, consegnati ai clienti dell’autoscuola senza che fossero stati sottoposti a regolare visita medica.

>>> Leggi anche “Roberta Ragusa, parole inquietanti prima di sparire: “Tutto può ancora accadere”

Antonio Logli è ufficialmente indagato per omicidio volontario e soppressione di cadavere ai danni della moglie, Roberta Ragusa, scomparsa misteriosamente la notte fra il 13 e 14 gennaio 2012 dalla loro casa di Gello di San Giuliano, vicino Pisa, e il prossimo 18 novembre, dopo un primo proscioglimento, dovrà nuovamente comparire davanti al Gip chiamato a decidere sul suo rinvio a giudizio.

bimba rumena uccisa news indagini

Quarto Grado anticipazioni: cosa è successo a Maria Ungureanu?

Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien: 62 anni dalla prima pubblicazione