in ,

Roberta Ragusa news marito condannato: Antonio Logli potrebbe essere arrestato molto presto

Lo scorso 21 dicembre il Gup di Pisa Elsa Iadaresta ha condannato in primo grado a 20 anni di carcere Antonio Logli, giudicato colpevole dei reati di omicidio volontario e distruzione di cadavere ai danni della moglie Roberta Ragusa, scomparsa misteriosamente la notte a cavallo tra il 13 e 14 gennaio 2012 a Gello di San Giuliano Terme.

Il giudice però per il momento ha disposto che l’imputato non andrà in carcere, imponendogli solo l’obbligo di dimora nei comuni di Pisa e San Giuliano Terme e il divieto di uscire di casa nelle ore notturne. Misura blanda e non sufficiente per la pubblica accusa, che invece aveva chiesto per Logli l’arresto immediato per il concreto pericolo di fuga e inquinamento delle prove. Per questo la Procura di Pisa ha presentato ricorso al Tribunale del Riesame contro la misura del solo obbligo di dimora deciso dal Gup, giudicando concreta la pericolosità di Antonio Logli. Ne dà notizia QuiNewsPisa.it.

Se il ricorso venisse accolto dal Riesame Logli verrebbe tradotto in carcere? A tal riguardo poco fa anche il giornalista del Corriere della Sera, Fabrizio Peronaci, che da tempo si occupa approfonditamente del caso, si è espresso con un post sul gruppo Facebook “Giornalismo Investigativo”, lasciando intendere la possibilità dell’arresto imminente del marito di Roberta Ragusa.

Queste le sue parole: “Si rincorrono voci sull’imminente arresto del marito di Roberta Ragusa, al quale sarebbero stati concessi pochi giorni di libertà, seppure molto vigilata, per consentirgli di passare le feste con i figli. La procura incalza con la richiesta di carcere per il condannato. La famiglia chiede certezza della pena”.

antonio logli carcere

Addio a Guglielmo Prima, simbolo del Rugby livornese e nazionale

uomini e donne gossip

Uomini e Donne news: Giulia De Lellis contro le fan di Andrea Damante