in ,

Roberta Ragusa news, testimone rivela: “Fazzoletti sporchi di sangue nel furgone di Logli”

“Il mio collega ha pulito il davanti del furgone e c’era del sangue nei fazzoletti … Io ho pulito la parte di dietro del Fiorino e c’era tanta roba, comprese due coperte, ma noi alla Geste non ne usiamo”. Queste parole le avrebbe scritte in chat ad una giornalista di Pomeriggio 5, una dipendente della Geste, azienda presso la quale lavora Antonio Logli, marito di Roberta Ragusa sospettato dell’omicidio della moglie.

Le clamorose rivelazioni sul Fiorino del Logli arrivano solo oggi, ma farebbero riferimento a fatti avvenuti subito dopo la scomparsa di Roberta Ragusa“Quattro anni fa avevo dichiarato tutto al procuratore capo. Nessuno a quel tempo mi ha ascoltato, ora non è più possibile trovare nulla ..”. Antonio Logli all’epoca dei fatti aveva preso un periodo di aspettativa di 6 mesi, per questo il furgone in uso solo a lui fu riconsegnato all’azienda e ripulito prima di essere riutilizzato da altri colleghi.

>>> LEGGI TUTTI GI ARTICOLI SUL CASO ROBERTA RAGUSA

Proprio durante le operazioni di pulizia, stando all’indiscrezione, sarebbero state trovate due coperte e dei fazzoletti sporchi di sangue a cui, stando a quanto riferito dalla testimone, gli inquirenti non avrebbero dato importanza. Oggetti poi spariti nel nulla e mai repertati. Perché?

 

casa vacanze salento

Casa vacanze Salento agosto 2016 con vista mare

Fiction di Rai Uno Non dirlo al mio capo

Non dirlo al mio capo anticipazioni: trama, cast e data d’inizio della fiction di Rai1