in ,

Roberta Ragusa Quarto Grado news, difesa Logli: “È viva e si trova in Sicilia”

Roberta Ragusa non sarebbe stata uccisa. Si sarebbe allontanata da casa volontariamente, la notte a cavallo fra 13 e 14 gennaio 2012: una fuga progettata da tempo in quanto avrebbe accumulato del denaro, conservandolo in sacchi neri di plastica, di quelli utilizzati per dare in beneficenza abiti usati e vecchi. Roberta Ragusa si troverebbe in Sicilia, terra a lei cara.

Questa incredibile ed inverosimile versione dei fatti l’ha pronunciata oggi in aula l’avvocato Cavani, difensore dell’imputato Antonio Logli, durante la sua arringa, durata 4 ore. “Roberta Ragusa è viva ed ha bisogno di aiuto, non è stata uccisa”. Dell’udienza odierna al tribunale di Pisa, terminata poche ore fa, si è parlato a Quarto Grado, nella diretta di oggi 2 dicembre.

Leggi anche: Roberta Ragusa news processo al marito: pm chiede condanna a 30 anni per Antonio Logli e Roberta Ragusa processo news dall’aula: Antonio Logli inchiodato da due testimoni

In collegamento da Pisa l’avvocato di parte civile, presidente dell’associazione Penelope, Nicodemo Gentile: “Roberta non avrebbe mai, mai, mai abbandonato i suoi figli”. Così il legale nel confutare la difesa di Antonio Logli. “C’è un quarto testimone in questo processo”, oltre a Loris Gozi, la signora la signora Pampiani e il signor Filippo Campisi, “ed è l’agenda di Roberta Ragusa”, dove la donna annotò “tragedia” riferendosi alla strana caduta dalla scale che vide coinvolto anche il marito, e la fece temere per la sua incolumità. Quell’agenda “è un testimone silente ma qualificato e attendibile”, ha concluso l’avvocato Gentile.

Zecchino d'Oro 2016 conduttori

Zecchino d’Oro 2016 conduttori e anticipazioni: da Tale e Quale Show arriva Deborah Iurato

Bake Off Italia 4 vincitore: ecco chi ha trionfato tra Joyce, Mattia e Francesca