in

Roberta Ragusa, Sara Calzolaio parla per la prima volta e difende Antonio Logli

Roberta Ragusa news: Sara Calzolaio parla per la prima volta, adesso che manca davvero poco alla sentenza della Corte di Cassazione, chiamata a pronunciarsi in merito al ricorso di Antonio Logli contro la sentenza d’Appello che ha confermato per lui 20 anni di reclusione per l’omicidio volontario della moglie e l’occultamento del suo cadavere.

Sara Calzolaio parla per la prima volta: com’è il ‘suo’ Antonio Logli privato

Dopo Logli che, abbandonata la ‘strategia del silenzio’ davanti ai giudici e ai media, ha concesso due lunghe interviste a Quarto Grado, adesso anche la compagna Sara rilascia dichiarazioni inedite e lo fa con Carmelo Abbate. L’ex baby sitter della famiglia Logli – amante segreta dell’uomo all’epoca dei fatti, quando Roberta sparì (era il 13 gennaio 2012) – si dice convinta dell’innocenza di Antonio Logli. La donna ha parlato al giornalista Carmelo Abbate, in una puntata de “Il caso non è chiuso“, serie tv prodotta per Storytel Italia inerente ad alcune vicende di cronaca nera. Nell’intervista in questione Sara Calzolaio ribadisce di essere convinta dell’innocenza di Antonio Logli, che definisce “Persona sensibile e amorevole”. “No, io credo in Antonio, lo conosco bene, gliel’ho chiesto. L’ho preso da una parte, l’ho guardato dritto negli occhi, e gliel’ho chiesto palesemente. Lo conosco, so che dice la verità. E poi comunque dati alla mano, è dimostrato che lui è innocente”.

Roberta Ragusa news processo logli

Sara Calzolaio: una donna innamorata e piena di paure

A Luglio prossimo è attesa la sentenza della Cassazione e Logli si sta giocando il tutto per tutto. In sua difesa è intervenuto pubblicamente il figlio maggiorenne e adesso anche la sua compagna di vita. Ad Abbate sono state aperte le porte di casa Logli: il cronista e scrittore ha intervistato Antonio e il figlio Daniele. Adesso anche Sara, che definisce il suo uomo “amorevole”. La Calzolaio ha chiarito alcuni punti sulla vicenda e ribadito di credere nel compagno: “È una persona sensibile, che si prende cura dei figli, è amorevole e si preoccupa. Non è come viene descritto”. Sara nega quello che si dice da anni sul suo conto, ovvero che lei si trasferì da Logli poco tempo dopo la scomparsa della moglie: “Non è vero … Sono venuta a vivere qui un anno dopo, precisamente la Pasqua dell’anno dopo. E Antonio Logli è una brava persona, non sarei rimasta qua se non fosse così […]” e ammette di avere paura: “Non ha fatto niente. Tutti si sono fatti un’idea sbagliata della situazione. E temo che, dopo la sentenza della Cassazione, i suoi figli rimangano senza di lui e che io non possa farcela a reggere tutto”.

Potrebbe interessarti anche: Caso Roberta Ragusa news: “Spuntano due nuovi oggetti nel giallo mai risolto”

Il Santo del giorno 25 aprile: San Marco Evangelista

Laura Pausini seno libero sotto il top attillato: curve giunoniche incantano i followers (FOTO)