in ,

Roberta Ragusa ultime notizie a Pomeriggio 5, Loris Gozi minacciato da 3 persone: ecco i dettagli

Barbara D’Urso, ieri, durante la diretta di Pomeriggio 5, ha mostrato delle foto inedite di Roberta Ragusa quand’era solo una bambina. Scatti esclusivi in bianco e nero, mai diffusi prima dai media, in cui Roberta è ritratta spensierata e felice. Si è poi data rilevanza ad una lettera scritta dalla mamma di Gello a sua cugina Lorenza, un augurio speciale per la donna, neo sposa, che al tempo del biglietto era in attesa del suo primo figlio. Poche righe che a quanto pare sono tornate utili agli inquirenti che stanno indagando sulla sparizione e morte di Roberta. La lettera sarà infatti oggetto di perizia calligrafica, e servirà inoltre per completare il quadro inerente il profilo psicologico della donna scomparsa.

Barbara D’Urso oggi è tornata sull’argomento, e poco fa ha dato due indiscrezioni che riguardano Loris Gozi e Antonio Logli. La moglie del super testimone ha telefonato in diretta per fare questa rivelazione shock: “Tre persone che io e Loris abbiamo accolto in casa come amiche, dal mese di settembre, vanno dicendo in giro che mio marito avrebbe aiutato Antonio Logli ad occultare il cadavere di Roberta. Abbiamo riferito tutto ai carabinieri e sabato sarà esposta denuncia contro di loro per queste gravi diffamazioni”. Una di queste 3 persone, lo precisa poi la moglie di Gozi, pare essere molto vicina alla famiglia Logli. E sarà lo stesso super testimone del caso Ragusa, domani in studio dalla D’Urso, a raccontare il fatto nei dettagli.

L’altra clamorosa indiscrezione riguarda il marito di Roberta, unico indagato per l’omicidio della donna e prossimo al rinvio a giudizio. L’uomo, infatti, all’indomani della sparizione di sua moglie compì un gesto davvero anomalo. Prima di recarsi a casa di Loris Gozi, dando parvenza di voler cercare la moglie sparita nel nulla – fatto che, peraltro, Logli ha sempre negato – intorno alle 7.30 si recò alla Geste, società in house del Comune di San Giuliano Terme per cui lavora. Quella mattina l’indagato non sarebbe dovuto andare al lavoro, in quanto aveva preso in precedenza un giorno libero, da trascorrere al centro commerciale insieme alla sua amante Sara. Cosa l’ha portato a cambiare i suoi programmi? Alla Geste c’è un impianto di smaltimento di rifiuti, all’interno del quale l’indagato può accedere in totale libertà, come ha confermato a Pomeriggio 5 un’impiegata che vi lavora. Antonio Logli si sarà forse “liberato” di qualcosa? Sicuramente di questo fatto, peraltro mai rivelato agli inquirenti durante gli interrogatori, dovrà rendere conto in sede di processo.

Loris Gozi super testimone caso Ragusa

milano insegnanti di religione invitati dalla Curia a segnalare i colleghi che Affrontano il problema dell'omosessualità

Milano, iniziativa choc della Curia: “Segnalate insegnanti di religione pro omosessualità”

Emis Killa

Verissimo anticipazioni 15 novembre: Suor Cristina ed Emis Killa ospiti a tutta musica