in

Roberto Carlos al veleno: “Ho lasciato l’Anzhi per colpa di Eto’o”

Dopo una vita passata a giocare ad alti livelli in squadre come Inter e Real Madrid (in questo ben 11 stagioni), Roberto Carlos il primo agosto 2012 ha deciso di ritirarsi dal calcio giocato e di diventare dirigente.

La sua prima scrivania è stata quella dell’Anzhi, la sua ultima squadra, dove è stato anche capitano. La situazione, però, è precipitata nell’ultimo periodo e l’ex calciatore ha preferito diventare allenatore del Sivasspor, società giocante nella massima serie Turca.

Eto'o Anzhi

I dissapori che ci sono stati all’Anzhi sono sorti a causa di Eto’o, ex stella del calcio Europeo che ha preferito concludere la sua carriera in Russia dove, grazie al ricchissimo presidente, può ricevere uno stipendio che reputa adatto per le sue qualità.

Ecco le dichiarazioni di Carlos: “è arrivato un momento in cui Eto’o voleva gestire il mio lavoro e quello di Hiddink. La gente diceva una cosa e lui alle spalle diceva il contrario. Per questo me ne sono andato nonostante avessi quattro anni di contratto. Eto’o lo conosco da quando aveva 16 anni, è una brava persona ma pensa sempre a se stesso, mai al gruppo”.

I due, dunque, umanamente saranno amici, ma professionalmente preferiscono tenere le distanze.

Seguici sul nostro canale Telegram

anticipazioni

Le tre rose di Eva 2 anticipazioni 17 settembre, Aurora scopre che Amedeo è suo padre

smentite percosse crisi

Anticipazioni Uomini e Donne: Eugenio Colombo e Francesca Del Taglia e la nuova vita a Verona