in ,

Roberto Gambina morto a scuola, riaperte indagini: disposta riesumazione salma

Roberto Gambina: sarà riesumato mercoledì prossimo, 19 aprile, il corpo dello studente 19enne trovato morto all’interno dell’Istituto scolastico Lanza di Vittoria il 20 novembre del 2015.

I nuovi accertamenti sulla salma, che riposa nel cimitero comunale di Vittoria, saranno effettuati dalla criminologa e psicologa forense Roberta Bruzzone e dal medico legale Giuseppe Iuvara, incaricati dal Gip di Ragusa, Andrea Reale. I nuovi approfondimenti investigativi alla luce delle proroga delle indagini di 6 mesi accordata lo scorso 1° marzo dal Gip, che aveva respinto la richiesta di archiviazione. Si indaga per istigazione al suicidio a carico di ignoti.

Ragusa studente trovato morto a scuola: Roberto Gambina è stato ucciso? Nuovi accertamenti in corso

Il giallo della morte di Roberto Gambina partirà dalla ricostruzione dei fatti e dal mistero del buco temporale di circa trenta minuti dopo il suo arrivo a scuola. Il 20 novembre prima di recarsi a lezione Roberto provocò un incidente stradale autonomo con la propria auto, a bordo c’erano anche 4 amici. Il giovane così chiese aiuto allo zio meccanico che lo accompagnò a scuola, dove il suo ingresso fu annotato nel registro di classe alle ore 9:34. Lo zio però all’epoca dei fatti assicurò agli inquirenti di averlo portato a scuola alle 9 esatte. Cosa è accaduto in quella mezz’ora?

Secondo mistero da chiarire: una volta in classe Roberto chiese di uscire per andare in segreteria ma non fece più ritorno; fu rinvenuto senza vita alla base della scale di sicurezza della scuola. Dove è andato e cosa ha fatto in quei minuti? La famiglia non ha mai creduto ad un suicidio e si dice convinta che il ragazzo sia stato ucciso.

Ballando con le Stelle Valerio Scanu

Amici 16 news, Valerio Scanu voce fuori dal coro: “Cercate un posto in paradiso” [FOTO]

Pasqua 2017 Previsioni Traffico

Pasqua 2017 previsioni traffico: i consigli utili per evitare code