in

Robin Williams: l’eredità ai tre figli e all’attuale moglie Susan Schneider

A poche ore dalla sua triste ed inaspettata scomparsa, il ricordo di Robin Williams e del suo grande talento ha già lasciato il posto a questioni legali e burocratiche circa la sua cospicua eredità. L’interprete di personaggi intramontabili come il professor Keating de “L’attimo fuggente”, aveva disposto nel 2009 un fido per stabilire come distribuire i propri averi tra i suoi tre figli ed è stato il sito TMZ a rendere nota questa suddivisione.

robin williams aveva disposto un fido per la sua eredità

Al ventiduenne Cody, alla venticinquenne Zelda e al trentunenne Zachary, papà Robin ha lasciato tutta la sua liquidità, disponibile tuttavia solamente a piccole quantità: al compimento dei ventun anni ognuno dei figli avrebbe avuto un terzo della cifra totale, ai venticinque la metà e ai trenta l’intera somma. I tre figli di Peter Pan però hanno potuto disporre dell’accordo anche prima della sua morte, in quanto il fido non era vincolato al decesso dell’attore, che voleva aiutare economicamente i figli in difficoltà.

Alla terza ed attuale moglie Susan Schneider, escluso il fido, spetta un’ingente quantità di denaro, che le precedenti consorti del comico più amato del mondo non vedranno neppure da lontano. Si da il caso però che il patrimonio di Robin non ammonti ad una cifra astronomica, viste le non indifferenti spese affrontate dall’attore per i due divorzi. Nel 2012 si parlava di circa 130 milioni di dollari, che potrebbero essere in realtà molti meno al giorno d’oggi.

robin williams è morto

Robin Williams è morto: ecco l’omaggio della tv

cani famosi celebri letteratura

Gli 11 cani più famosi della letteratura