in ,

Rocco Schiavone Tv, la serie a rischio chiusura: ecco perché

Incredibile ma vero. L’avventura di Rocco Schiavone in Tv potrebbe durare meno del previsto. In attesa di vedere la seconda puntata della nuova fiction Rai, in programma per la serata di oggi, venerdì 11 novembre 2016, dal mondo della politica si registra un polverone ‘senza precedenti’. Alcuni senatori, vale a dire Giovanardi, Gasparri e Quagliarello, dopo aver visto la prima puntata della fiction Rocco Schiavone, hanno presentato un’interpellanza di Governo contro la messa in onda della serie Tv di Rai Due. Il motivo? Marco Giallini, protagonista nei panni di Rocco Schiavone, fuma cannabis.

>>> COME VEDERE LA REPLICA DI ROCCO SCHIAVONE <<<

La mozione riporta quanto segue: “I senatori Giovanardi e Quagliariello (IDEA Popolo e libertà) e Gasparri (Forza Italia) in una interpellanza chiedono al Governo se corrisponde a verità che la Polizia di Stato abbia letto i copioni, non abbia patrocinato ma fornito i mezzi per la nuova serie TV”. “[…] I senatori Giovanardi, Quagliariello e Gasparri infine chiedono quali sarebbero le conseguenze se membri delle Forze dell’ordine intervenuti per sedare una rissa o effettuare un arresto, risultassero poi positivi all’uso della cannabis e chiedono un immediato intervento del ministro per bloccare la messa in onda sulla TV di Stato di questa incredibile fiction.”

Intanto questa sera, 11 novembre 2016, andrà in onda la seconda puntata di Rocco Schiavone. Di seguito, le anticipazioni della puntata che vedrà ancora una volta Marco Giallini protagonista.

>>> ROCCO SCHIAVONE, LE ANTICIPAZIONI DELLA SECONDA PUNTATA <<<

Tutti al cinema con Topolino e Disney Junior: al The Space un’iniziativa per bambini

demolizione vele scampia

Vele di Scampia: a breve la demolizione dei condomini del degrado