in ,

Rohani a Parigi, protesta Femen: donna seminuda simula impiccagione

Accoglienza decisamente sopra le righe e non certo accondiscendente come quella avvenuta in Italia, oggi a Parigi, per Hassan Rohani. Mentre infatti il presidente dell’Iran – la cui pretesa (accolta dal governo Renzi) di ‘censurare’ le statue di nudo dei Musei capitolini con dei pannelli bianchi ha innescato una scia di polemiche, facendo diventare l’accaduto un vero e proprio caso internazionale – partecipava al cerimoniale militare di benvenuto al complesso degli Invalides, nel cuore della Capitale, poco distante, nei pressi della Tour Eiffel, aveva luogo una protesta a lui indirizzata.

Una manifestazione shock organizzata dalle Femen, con un’attivista seminuda, con tanto di bandiera iraniana dipinta sul seno nudo, legata ad una corda che simulava l’impiccagione, e sopra di lei uno striscione più che eloquente con scritto “Benvenuto Rohani, boia della libertà”. Il messaggio è una chiara provocazione“Un modo per farlo sentire a casa “– hanno spiegato le attiviste – “nel suo Paese ogni anno più di 800 persone sono condannate a morte”.

Intanto la visita a Parigi del presidente iraniano continua: dopo l’incontro in mattinata con il premier Manuel Valls, i ministri degli Esteri e dell’Economia Laurent Fabius e Emmanuel Macron, alle 15 ha avuto luogo quello con il presidente Francois Hollande.

Foto @femeninna Twitter

Zika virus emilia romagna

Zika virus: una possibile nuova forma di contagio e la panoramica attuale

valeria solesin autopsia

Italia under 21 news, il 2 giugno in campo nel ricordo di Valeria Solesin