in ,

Roma, bambino autistico rifiutato da un Bed&Breakfast per il suo atteggiamento

Un bambino autistico di 7 anni è stato rifiutato da un Bed&Breakfast a Roma perché il suo atteggiamento avrebbe potuto provocare disturbo agli altri clienti dell’attività. Scoppia il caso sul blog  www.miofiglioautistico.it, dove il giornalista Gianluca Nicoletti ha raccontato quanto denunciato dalla madre del piccolo.

Il bambino, proveniente da Ravenna, lunedì scorso era stato accompagnato a Roma dalla madre Elena per una visita in Day Hospital presso il reparto di neuropsichiatria infantile del Bambin Gesù. Arrivato al Bed&Breakfast, scosso dal viaggio e dal violento temporale abbattutosi sulla città, comincia a strepitare e a far chiasso, buttandosi ripetutamente a terra. A questo punto comincia una discussione tra la madre del bambino e il titolare dell’attività, che fa intendere alla donna lo scarso gradimento per gli atteggiamenti del piccolo.

Elena decide allora di non rimanere presso il Bed&Breakfast. Trascorre la notte a casa di parenti insieme al bambino ad Ardea, a circa 50 km dalla città. “Il giorno dopo inizia il day hospital– riporta Nicoletti sul blog- ma il bambino è stressato e scosso. Il neuropsichiatra trova difficoltà a osservarne i comportamenti e la trasferta rischia di essere vanificata”. La madre racconta allora della discussione presso il Bed&Breakfast, e qualcuno, per verificare che non si sia trattato di un equivoco, decide di chiamare, chiedendo di prenotare una camera per una persona con un bambino autistico. Al telefono, dall’altra parte della cornetta, viene raccontato l’episodio del giorno precedente, puntualizzando che, nel caso in cui il bambino avesse gli stessi comportamenti, sarebbe meglio andare in cerca di un altro alloggio per la notte.

 

Fonte immagine: Shutterstock

Caduta di Saigon

30 aprile 1975, cade Saigon: epilogo della Guerra del Vietnam

Justin Bieber arrestato Roma

Justin Bieber arrestato, è caos: le ultimissime