in ,

Roma, bimbo salvato da allergia grazie al lavaggio del sangue: è il primo caso al mondo

Salvato in extremis grazie a una macchina capace di lavare il sangue eliminando gli anticorpi che hanno causato un’allergia gravissima. Il fortunato è Michele, bimbo di sette anni, e la sua storia è sicuramente una delle più importanti del mondo. E’ l’ospedale Bambino Gesù di Roma ad aver fatto il “miracolo”: il bimbo, affetto da grave allergia, è stato salvato grazie a un trattamento innovativo nel campo della scienza e unico al mondo.

Un record, dicono dall’ospedale di Roma. L’allergia, ormai arrivata a livelli insostenibili, ha limitato la vita del piccolo, costretto ad abbandonare la scuola per la gravità della situazione, data dalla pericolosità di latte, uova, nocciole, pesce e frutta. Insomma un’allergia a 360 gradi, capace di allontanarlo dalla vita sociale, compresa quella dei bimbi della sua età.

Un livello molto alto di immunoglobuline E nel sangue avrebbe fatto sì che il piccolo non potesse assumere nemmeno il farmaco che avrebbe dovuto guarirlo seppur momentaneamente. Al Bambino Gesù sono stati effettuati prima tutti gli accertamenti del caso e poi si è passato al lavaggio selettivo: un’operazione mai fatta al mondo a causa della bassa percentuale della popolazione colpita, circa 1,5%,

Foto: Suwit NGaokaew/ Shutterstock.com

Capelli corti tendenze autunno 2015: scopri il taglio messy lob e blunt bob

Tendenze moda 2015, 3 modelli di borsa shopper per l’autunno