in ,

Roma, caso di omofobia: genitori aggrediscono la fidanzata della figlia

Una ragazza è stata picchiata in un noto locale gay di Roma perché omosessuale e creduta responsabile di aver “traviato” la propria figlia; è quanto fatto dai genitori di una giovane che hanno fatto irruzione in un noto locale della movida romana per un’aggressione in piena regola: la madre e la zia hanno cercato nella folla la fidanzata della figlia e una volta trovata le hanno dato uno schiaffo, come racconta un testimone.

Intanto il padre avrebbe trovato la figlia, insultandola davanti a tutti e provocandole una crisi di panico, per poi accanirsi sulla fidanzata a cui avrebbe sferrato un pugno; la figlia che assisteva alla scena avrebbe intimato al padre di smetterla, affermando:  “Lasciala stare! E’ la cosa più importante della mia vita!”.

A quel punto i gestori del locale avrebbero chiamato i carabinieri e un’ambulanza per la ragazza in preda alla crisi di panico mentre il padre sferrava pugni contro il muro del locale, lanciando sedie e tavoli; al momento nessuna delle due ragazze ha sporto denuncia.

It Pennywise remake, terminate le riprese: ecco le ultimissime sul clown del terrore [FOTO]

Naike Rivelli

Naike Rivelli gossip, ecco perché è finita con Yari Carrisi: “Vi svelo il mio sogno”