in

“Roma città moderna. Da Nathan al Sessantotto”: oggi la presentazione del libro “Roma punto e a capo” alla Galleria d’Arte Moderna

Un modo per rendere omaggio a Roma, un tributo alla Capitale d’Italia attraverso gli artisti che l’hanno vissuta. Questo l’intento della mostra ROMA CITTÀ MODERNA. Da Nathan al Sessantotto, una rassegna unica che ripercorre le correnti artistiche protagoniste del ‘900 con in primo piano la città di Roma, da sempre polo d’attrazione di culture e linguaggi diversi.

Roma città moderna. Da Nathan al Sessantotto: un tributo alla capitale attraverso lo sguardo degli artisti che l’hanno vissuta

Inaugurata lo scorso 29 marzo 2018, alla Galleria Arte Moderna del Comune di Roma (via Crispi 24), ROMA CITTÀ MODERNA. Da Nathan al Sessantotto, a cura di Claudio Crescentini, Federica Pirani, Gloria Raimondi e Daniela Vasta, è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali (Organizzazione Zètema Progetto Cultura). Presenta più di 180 opere, tra dipinti, sculture, grafica e fotografia, di cui alcune mai esposte prima e/o non esposte da lungo tempo. In mostra opere che riproducono paesaggi e figure con valenze simboliste e decadenti realizzate tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del XX secolo (Duilio Cambellotti, Onorato Carlandi, Nino Costa, Adolfo De Carolis, Camillo Innocenti, Auguste Rodin, Adolf Wildt, Ettore Ximenes, ecc.). Poi quelle figlie delle Avanguardie,  il pubblico può godere, infatti, del gruppo dei futuristi e degli aeropittori degli anni Venti e Trenta (Benedetta Cappa Marinetti, Tullio Crali, Sante Monachesi, Enrico Prampolini), ma anche delle correnti artistiche degli anni Venti-Trenta, dal Tonalismo al Realismo Magico, dalla Metafisica, al Primitivismo, tramite le quali gli artisti “guardano” Roma con un nuovo seppur “antico” sguardo. Tra questi Giacomo Balla, Giuseppe Capogrossi, Felice Casorati, Emanuele Cavalli, Giorgio de Chirico, Achille Funi, Franco Gentilini, Arturo Martini, Roberto Melli, Fausto Pirandello, Mario Sironi. E ancora la Scuola Romana (Mario Mafai, Scipione), sino ad approdare alla cultura post-bellica degli anni Quaranta, Cinquanta e primi Sessanta (Renato Guttuso, Leoncillo, Carlo Levi, Gastone Novelli, Achille Perilli, Giulio Turcato, Lorenzo Vespignani, Alberto Ziveri, ecc.). A chiusura, intesa però come apertura verso un’altra Roma, i riscontri urbani della Pop Art e delle sperimentazioni concettuali della seconda metà degli anni Sessanta.

Oggi alle 17 la presentazione del libro Roma punto e a capo

Chi si trovasse a Roma oggi può non solo partecipare alla visita guidata alla mostra, prevista per le ore 16,00 ma anche assistere alle ore 17,00 alla presentazione del volume scritto a più mani Roma, punto e a capo. La città eterna attraverso gli occhi dei narratori del 900pubblicato da Ponte Sisto editore, a cura di Silvana Cirillo, docente di letteratura contemporanea all’Università La Sapienza, e introdotto da Alessandro Zuccari, professore di arte moderna.

Un libro che è un viaggio meraviglioso alla scoperta di Roma, la città delle paure, dei sogni, delle aspettative. Roma punto e a capo è un testo corale – ed è corale al quadrato perché a parlare dei tanti figli naturali e adottivi della capitale come Anna Maria Ortese, Tommaso Landolfi, Elsa Morante, Giorgio Manganelli, Alberto Moravia, Luigi Malerba, Cesare Zavattini, Curzio Malaparte sono critici e studiosi, legati chi in un modo chi in un altro a Roma, come Tommaso Pomilio, Paolo Massari, Francesco Muzzioli, Marcello Carlino, solo per citarne alcuni – ricco di aneddoti e impreziosito dalle raccolte di testi giornalistici mai pubblicati prima in volume di Goffredo Parise e Gian Gaspare Napolitano. Ad arricchire il volume le foto di Piergiorgio Pirrone, fotografo di fama internazionale. Oltre Silvana Cirillo, interverranno oggi Andrea Minuz, un coautore, e Claudio Crescentini, curatore della mostra. Seguiranno letture tratte da libri di autori di spicco del ‘900 come Pasolini, Gadda, e Malerba.

 

Riforma Pensioni 2019 novità: quota 100 a rischio rinvio, Ecco le ultimissime

Alluvione in Sardegna news: trovata morta la donna dispersa da ieri ad Assemini