in ,

Roma delitto Eur: Leonelli voleva filmare decapitazione domestica

Emergono nuove raccapriccianti verità sul delitto della domestica Oksana Martseniuk, commesso domenica scorsa dal 35enne romano, Federico Leonelli, in una villetta di via Birmania, nel quartiere Eur della Capitale. L’uomo, freddato dagli agenti di polizia che si sono difesi dalla sua aggressione, avrebbe cercato di filmare la decapitazione della donna, uccisa a colpi di mannaia. E’ questa l’ipotesi degli inquirenti che stanno indagando sul delitto, passando al vaglio lo smartphone del killer, in cerca di indizi chiarificatori.

La presenza di sangue della donna riscontrata fuori dall’uscio di casa, farebbe tuttavia sfumare l’ipotesi iniziale di tentata violenza sessuale da parte dell’uomo. La domestica ucraina era impaurita dall’uomo, colto più volte impugnare le armi in atteggiamenti violenti. Forse, il fatto che la donna avesse ripetutamente espresso le sue paure al proprietario dell’abitazione, amico del killer, ha fatto scatenare la furia omicida di Leonelli.

robo brain

Robo Brain, il supercervello che impara da internet

Fernando Torres al Milan?

Calciomercato Milan ultimissime: Galliani “chiama” Torres