in

Roma, Festival del Cinema: il debutto di Marco Travaglio

Sarà una partecipazione amichevole’ (quindi gratis) quella di Marco Travaglio nel film “Il venditore di medicine” di Antonio Morabito, presentato oggi al festival di Roma. Nel ruolo di un altero e incorruttibile primario di Oncologia, dell’ospedale San Cristoforo, incontaminato da loschi traffici, il professor Malinverni alias Marco Travaglio, in camice bianco e capelli sbiancati su un paio di gelidi occhialini, sarà oggetto di tentativi di corruzione da parte di un ‘venditore di medicine’, appunto.festival del cinema di roma 2013

Per convincere i medici a prescrivere i propri prodotti, infatti, gli informatori farmaceutici sono soliti blandirli con i regali più svariati: dai computer palmari ai finti convegni in località esotiche, dalle auto di grossa cilindrata al sesso a pagamento. Una pratica che emerge di frequente nelle storie di malasanità di cui sono farciti i servizi dei nostri telegiornali che, non a caso, fanno da incipit al film.

E se nessuno dei rappresentanti della Zafer -l’azienda al centro della storia- è mai riuscito a corrompere l’ineccepibile professor Malinverni, toccherà a Bruno (Claudio Santamaria) tentare l’ardua impresa per salvare il proprio posto di lavoro. Prodotto da Amedeo Pagani in collaborazione con Rai Cinema, il film di Antonio Morabito sembra cucito su misura per l’esordio cinematografico della spalla di Michele Santoro, essendo un’opera di denuncia della pratica illegale del ‘comparaggio’.

Seguici sul nostro canale Telegram

Robert Capa mostra fotografica Cremona 2014

Robert Capa, fotografo di guerra in mostra a Udine

Video e foto del forte maltempo a Rimini e Riccione: esondazioni e alberi abbattuti