in ,

Roma, gatto ‘da corsia’: vive nella sala d’aspetto del pronto soccorso

Nel pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia, nella corsia in cui la vita e la morte si incrociano di fretta, tra medici e infermieri si può trovare anche … un gatto. Ebbene sì, per quanto la cosa possa sembrare incredibile, è la verità. Si tratta di un gatto che non ha padroni, è di tutti e di nessuno.Gatto da corsia

Durante la giornata, quando il via vai di persone bisognose di aiuto si fa frenetico, lui se ne va in giro chissà dove. Ma poi la sera vi fa ritorno, proprio come se quell’ospedale fosse la sua casa; se ne sta lì accucciato sulla scrivania tranquillo dove ci sono i moduli di ricovero da compilare. La sua ‘postazione’ è quella dove passano tutti i malati e relativi accompagnatori, prima di essere soccorsi. E lui non disdegna le coccole degli addetti all’accettazione, gioca con le loro penne, tende le zampette. Ciò che desta stupore è il fatto che la bestiola, per quanto buona e di compagnia, stia a contatto con tante persone (i malati in primo luogo) pur non avendo mai ricevuto un adeguato controllo veterinario e necessarie vaccinazioni perché si possa considerare sana a tutti gli effetti.

Viene da domandarsi come sia possibile che la struttura sanitaria in questione non senta il dovere di prendere provvedimenti in merito, assicurando la cura dell’animale e garantendo norme igieniche consone ad un ospedale.

 

 

Che tempo che fa anticipazioni domenica 12 gennaio: Venditti presenta il nuovo tour

Barcellona

Liga, Barcellona: una “bandiera” lascia a fine stagione, addio a Xavi