in

Daniele Potenzoni scomparso a Roma: lettera anonima con nuove informazioni

Dopo più di quattro anni, la famiglia di Daniele Potenzoni torna a sperare. Il giovane autistico è scomparso nella metro di Roma il 10 giugno del 2015 mentre, insieme a un gruppo di persone con disabilità, si stava recando in udienza dal Papa. Da quel giorno si sono completamente perse le sue tracce. Ora sembra esserci una nuova pista e arriva da Firenze. Una suora ha inviato una lettera anonima alla famosa trasmissione di Rai 3 Chi l’ha visto, affermando di sapere dove si trova attualmente il ragazzo. Dunque un nuovo indizio che porta speranza nel cuore dei suoi familiari, che non hanno mai smesso di cercarlo.

Leggi anche –> Varese ragazza 15 anni sfregiata in pieno centro: «Ha estratto un coltello e urlato ‘vi uccido’ »

Roma, giovane autistico scomparso: arriva una lettera

Daniele Potenzioni, un giovane autistico, è scomparso a Roma il 10 giugno del 2015. Il ragazzo si trovava nella metro A per raggiungere San Pietro e per poter presiedere così all’udienza del Papa. Purtroppo non è mai arrivato in Vaticano. I filmati della metro di Roma, esaminati dagli inquirenti, lo vedono salire su uno dei treni per poi sparire nel nulla. Di lui non si è saputo più nulla fino ad oggi. Ora è arrivata una lettera anonima alla redazioni di Chi l’ha visto con nuove informazioni, che hanno rincuorato la famiglia di Daniele. Forse il ragazzo presto potrebbe tornare a casa. Nella lettera si legge: «Buongiorno, questa lettera è per dirvi che Daniele Potenzoni, scomparso a Roma, si trova nel Monastero Santa Chiara a Roma in via Vitellia». Dunque per la prima volta si ha un luogo fisico da cui partire per cercare Daniele. Una nuova pista che porterà gli inquirenti ad indagare per scoprire se realmente la segnalazione sia vera.

Una nuova pista su Daniele Potenzoni

La trasmissione Chi l’ha visto, dopo aver ricevuto la lettera anonima sul ragazzo autistico scomparso a Roma, ha immediatamente inviato un loro giornalista per fare chiarezza. Le suore del convento hanno dichiarato in primo momento di non conoscere Daniele Potenzoni, ma poi una di loro ha affermato di aver visto un giovane riconducibile al ragazzo: «Aveva un accenno di barba e un aspetto ben curato, chiedeva del pane e se ne è andato via subito dopo». Dopo aver sentito quanto dichiarato dalle suore a Chi l’ha visto, Francesco Potenzoni, padre di Daniele, vuole vederci chiaro sulla vicenda. L’uomo, come riportato da Il giorno, ha dichiarato: «Grazie alle impronte lasciate sulla lettera si sta cercando di risalire a chi l’ha scritta, perché forse sa ma non vuole esporsi. Intanto andrò a Roma a parlare con le suore perché voglio scandagliare a fondo questa pista che mi sta dando nuove speranze. Forse al monastero conoscono più di quanto hanno dichiarato alla televisione. Dovranno guardarmi in faccia mentre mi dicono che di mio figlio non sanno nulla». 

Leggi anche –> Jessica trovata morta in un canale a Prevalle: tracce del suo sangue sul divano dell’amico

Seguici sul nostro canale Telegram

Chi era Joseph Antoine Ferdinand Plateau, celebrato oggi dal Doodle di Google

yudi pineda

Yudi Pineda, pornodiva ex suora, a Live Non è la D’Urso: «Togliti quel crocifisso!»