in ,

Roma – Inter 2-1, il blog del tifoso romanista: non ci piace vincere facile

Se proprio lo volete sapere, a noi non ci piace vincere facile! Già, se non ve ne foste ancora accorti, la Roma non è fatta per i deboli di cuore, non è fatta per chi vuole vincere e stravincere. No, noi non siamo tutto questo e lo abbiamo dimostrato ancora una volta ieri, contro l’Inter di Frank de Boer, che sembrava in seria difficoltà e alla fine, come al solito, ci stava quasi per beffare. Ma questa volta ce l’abbiamo fatta noi, grazie alla nostra statua greca che ha preso quel pallone e lo ha sbattuto in porta, con rabbia, forza, grinta…e cuore.

Avevamo cominciato alla grande, come un po’ il 90% delle volte. Cinque minuti sono bastati al nostro “bomber” Edin Dzeko per timbrare il cartellino. La partita si mette subito in discesa, ma il tifoso romanista sa bene quanto non può stare tranquillo. Sa bene che la sua Roma è un surplus di emozioni, positive e negative. E dopo aver dominato in lungo e in largo, occasioni da gol e il palo per Salah, il pericolo scampato sulla botta di Banega, l’erroraccio di Florenzi a porta di fronte a sé e il secondo palo nerazzurro con Candreva, si va al riposo sul risultato di 1-0.

ROMA – INTER 2-1: IL VIDEO IN HD DEL MATCH

Roma Inter 2 1

Dovremmo essere contenti, è vero, ma noi ci conosciamo e sotto quell’aria tranquilla e serena c’è un velo di preoccupazione e tensione, perché la partita, nonostante il meritato vantaggio, è ancora piuttosto in bilico. E così riparte Roma – Inter, con i nostri undici ancora in controllo del match ma che sciupano veramente tanto. A memoria, prima il tiro di Perotti parato da Handanovic, poi il colpo di testa di Strootman finito alto. Tutto questo è il preludio al secondo gol? Macché, la doccia fredda è dietro l’angolo e passa qualche minuto ed è Ever Banega a punirci inesorabilmente.

A quel punto tutti noi sappiamo già come potrebbe andare a finire, è il solito pareggio di cui ci dobbiamo accontentare o addirittura la beffa della sconfitta proprio nei minuti finali. No, non questa sera, perché a metterci su una pezza è il greco Kostas Manolas, bravo a staccare di testa su indicazione di Florenzi da calcio piazzato. Handanovic in quel caso – e finalmente – non può farci proprio nulla. Urlo di gioia del nostro centrale che va direttamente a travolgere l’autore dell’assist dalla felicità. Qualche minuto più tardi Edin ci riprova di testa, ma Handanovic torna a volare e a salvare un gol praticamente fatto. Si soffre fino alla fine, più per la paura che per le azioni che l’Inter è in grado di costruire, ma alla fine arriva un’altra vittoria. Un’altra vittoria “da Roma”. Perché a noi non ci piace vincere facile.

Roma Inter 2 1

Roma Inter 2 1

RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS DI SPORT CON URBANPOST

Foto all’interno di As Roma @Facebook e @Twitter

Seguici sul nostro canale Telegram

terremoto oggi arquata del tronto

Terremoto oggi Arquata del Tronto: scossa magnitudo 3.4 nella notte

Kim Kardashian figli

Kim Kardashian Parigi, la showgirl vittima di un sequestro in Hotel: ecco cosa è successo