in ,

Roma, lapide in memoria di Ciro Esposito imbrattata con la vernice rossa

La lapide commemorativa eretta a Tor di Quinto per Ciro Esposito, il tifoso del Napoli che fu sparato a Roma in occasione della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina, è stata imbrattata nella notte con vernice rossa; a renderlo noto l’Associazione Ciro Vive che ha denunciato l’accaduto tramite Facebook. La targa è stata realizzata proprio nel luogo in cui il giovane tifoso fu sparato per poi morire ospedale dopo giorni di agonia.

L’atto vandalico arriva a 10 giorni dalla sentenza che ha condannato in primo grado Daniele De Santis a 26 anni di reclusione per omicidio volontario; dure le repliche di coloro che erano vicino alla vittima. L’Associazione Ciro Vive, in riferimento alla lapide imbrattata ha affermato, così come riporta TgCom24: “E’ diventata rosso sangue… Dopo che media e stampa l’hanno pubblicizzata qualcuno ha pensato bene di infangare ancora una volta il suo nome e il suo ricordo ma… #Cirovivenonostantelevostrecattiverie”

Su Facebook è intervenuto anche il padre di Ciro Esposito, Giovanni Esposito, che ha così commentato quanto è accaduto: “Come non spegni il sole sparandomi. Non togli ciò che è scritto con la pittura”

Seguici sul nostro canale Telegram

monica bellucci

Serie Tv, Monica Bellucci protagonista in “Mozart in the Jungle”

ricetta moscow mule

Moscow mule ricetta: il cocktail dell’estate 2016 con lo zenzero