in ,

Roma – Milan incombe, il bivio di Garcia e Mihajlovic

Dopo le delusioni di ieri, tra due giorni, sabato 9 gennaio alle 20:45, va in scena quello che una volta era definito come un big match. Già, perché Roma – Milan, quest’anno, può essere descritto in tutti i modi fuorché in questa maniera. Si affrontano due squadre con l’umore decisamente a terra, col futuro in bilico e con i loro rispettivi allenatori – Garcia e Mihajlovic – che fanno barcollo ma non mollo.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NEWS SULLA SERIE A 2015-2016.

Rudi Garcia, è ormai da tempo nell’onda del ciclone e, giorno per giorno, la sua situazione sembra peggiorare anche se per il momento resiste; Sinisa Mihajlovic, invece, arrivato con clamore, come l’uomo che doveva dare una svolta ad una squadra senza capo né coda, pare aver perso anche la propria non riuscendo a dare l’impronta che in realtà ci si aspettava da uno determinato come lui.

Garcia e i suoi stanno deludendo: quotati, ad inizio anno (come ogni anno), come i papabili ad essere i vincitori dello Scudetto, in realtà stanno mostrando tutti i loro limiti, in partite come quella di ieri contro il Chievo, in cui per due volte sono finiti in vantaggio e per due volte si sono fatti raggiungere. Harakiri Roma, non c’è sintesi migliore. Mihajlovic e la sua banda stanno scontentando il popolo rossonero con prestazioni sconfortanti, ogniqualvolta ci si attende il cambio di marcia, che puntualmente non arriva. E allora questo Roma – Milan diventa decisivo, non per la sfida Scudetto sia chiaro, ma per le posizioni traballanti di Rudi Garcia e Mihajlovic, destinati a fare le valigie e a salutare un popolo saturo e stufo di farsi del male.

omicidio pordenone news

Omicidio Pordenone, Giosuè Ruotolo: avvocato conferma messaggi anonimi a Teresa

Lazio Juventus probabili formazioni

Juventus news, Dybala meglio di Del Piero: ecco perché