in ,

Roma news, Iago Falque: “La Juve non ha creduto in me, adesso voglio battere il mio Barcellona”

Forse il colpo più silenzioso del calciomercato estivo della Roma ma uno dei più bravi ad integrarsi velocemente in rosa e a risultare decisivo e funzionale al gioco richiesto da mister Rudi Garcia. Si tratta di Iago Falque, ex Genoa, approdato agli inizi del calciomercato alla Roma per una cifra abbastanza conveniente viste le sue qualità. Il calciatore, cresciuto con la casacca del Barcellona, ha raccontato a Il Tempo, attraverso un’intervista, alcune curiosità sul suo passato e su ciò che si aspetta per il futuro. Queste le parole di Iago Falque:

Avevo 10 anni quando ho fatto due provini col Real Madrid ma all’improvviso si è inserito il Barcellona che mi ha preso. Tra i miei compagni c’erano Pedro e Busquets, che all’epoca era attaccante. Andavo a scuola con Messi ma negli allenamenti si vedevà già che Leo era qualcosa di straordinario. L’occasione però non mi è mai arrivata. Nei campionati giovanili ho segnato tanto ma Guardiola mi ha dato una sola opportunità e nonostante avessi fatto gol in quella occasione, Pep non mi ha più richiamato. Poi, quando è arrivato Luis Enrique, ho capito che non contava su di me e ho chiesto la cessione”.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NEWS SULLA SERIE A 2015-2016.

Poi per Iago Falque è arrivata l’occasione Juventus: “Neanche Ranieri ha creduto in me. Mi allenavo insieme a Del Piero e Nedved ma poi giocavo solo con la Primavera. Ho rubato con gli occhi i segreti dei campioni e mi è servito“. Passato con la maglia del Genoa e salto di qualità definitivo con la Roma: “Sì, l’anno scorso al Genoa ho disputato la mia miglior stagione finora e adesso sono in una grandissima squadra. Ne è valsa la pena fare tutto questo percorso”.

Mercoledì sera arriva la super sfida di Champions League proprio contro il Barcellona. Così si è espresso Iago Falque: “L’anno scorso ho battuto 5-1 il Toro di Ventura col Genoa. Con la Juve abbiamo vinto, adesso manca solamente il Barca per chiudere il cerchio. In questi anni nessuno mi ha regalato nulla. Il mio errore è stato andare in Inghilterra, li è stata durissima e non ho avuto possibilità di mettermi in mostra. Al Tottenham c’erano giocatori come Bale e Van der Vaart. Adesso voglio battere il mio Barcellona.

Beckham Urban Memories 40 anni

David Beckham attore: per lo Spyce Boy è pronto un futuro ad Hollywood?

Calciomercato Juventus News

Calciomercato Juventus News: Pogba al Barcellona nel 2016, in Spagna sono sicuri