in ,

Roma, Pomezia: cosparge l’ex moglie di benzina, fermato prima della tragedia

Grazie all’intervento tempestivo ed immediato dei Carabinieri una donna si è salvata dalla violenza dell’ex marito 47enne. Un’altra brutta storia di rabbia da parte di un ex allontanato. Solo pochi giorni fa leggevamo della terribile vicenda di Ravenna, oggi un altro caso a Pomezia, Roma. “Vieni fuori dobbiamo parlare“, l’ex marito si era recato sotto l’ufficio della donna per provare un ultimo ed estremo chiarimento. La donna ha acconsentito di uscire, cedendo alle pressioni dell’uomo, probabilmente per non creare imbarazzo tra i colleghi all’interno dello stabile.

Le liti erano ormai all’ordine del giorno ed il 47enne si era fatto sempre più violento. E’ iniziata così una discussione in strada tra i due. Una discussione che si è fatta ben presto litigio e che ha preso una brutta piega. Dall’aggressione verbale a quella fisica sono passati pochi secondi. Il 47enne ha preso una tanica di benzina, precedentemente nascosta dietro ad una siepe ed ha cosparso la donna con il liquido infiammabile.

Fortunatamente l’uomo non è entrato in azione subito. Agitando la tanica ed un accendino il 47enne ha minacciato l’ex di dargli fuoco se non avesse deciso di tornare con lui. Tempo prezioso per le forze dell’ordine che sono intervenute ed hanno salvato la donna dall’aggressione. L’uomo ha cercato di nascondere la tanica ma è stato bloccato ed ammanettato. Attualmente il 47enne si trova nel carcere di Velletri. L’accusa è quella di tentato omicidio.

Alex Zanardi

Alex Zanardi Bebe Vio, gli atleti delle Paralimpiadi e la ‘Fabbrica dei miracoli’

ATTENTATO ISIS AD ALEPPO 30 MORTI

Raid in Siria ultim’ora: uccisi 5 operatori sanitari e 9 ribelli vicino ad Aleppo