in ,

Roma, tentato stupro ai danni della coinquilina: arrestato 47enne romano

Un Romano, di 47 anni, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con le accuse di violenza sessuale, lesioni personali, e con una denuncia per porto abusivo di arma da taglio. Aveva tentato di violentare una 23enne di origine albanese a cui aveva affittato una camera del suo appartamento in zona Vigne Nuove.

L’uomo, in evidente stato di alterazione psico-fisica, dopo aver palpeggiato ripetutamente la ragazza, davanti a un suo secco diniego aveva tentato lo stupro, minacciandola con un grosso coltello. La 23enne, una volta sfuggita, era riuscita a chiuderlo fuori casa e a chiamare il 112.

All’arrivo dei Carabinieri, l’uomo è stato fermato mentre tentava di sfondare la porta blindata dell’abitazione, con ancora in mano il coltello, prontamente sequestrato. La donna è stata ricoverata in ospedale, con una prognosi di cinque giorni per le ferite riportate. Il 47enne romano si trova al momento rinchiuso al carcere Regina Coeli, in attesa di giudizio.

Pensioni 2017, pensioni anticipate, Cesare damiano lancia un appello a Matteo Renzi e a Paolo Gentiloni

Riforma pensioni 2015 ultime novità, proposta Damiano: uscita con 62 anni di età, 35 di contributi, quota 100, senza penalizzazioni

Il make up 2015 perfetto per la Pasqua

Make up 2015: il trucco perfetto per le vacanze di Pasqua