in ,

Roma: tifoso ferito arrestato con l’accusa di tentato omicidio

La polizia stamattina, ha arrestato l’ultrà giallorosso Daniele De Santis, con l’accusa di tentato omicidio. Secondo la ricostruzione degli investigatori De Santis, conosciuto nella curva Sud col soprannome di “Gastone”, avrebbe sparato contro il gruppo di tifosi del Napoli con i quali si era scatenato una rissa.

ultras a Roma

La dinamica dell’incidente non è ancora chiara, ma le testimonianze sembrerebbero univoche su un punto: sarebbe stato il De Santis a provocare la comitiva di tifosi napoletani che si stava recando all’Olimpico, lanciando anche dei fumogeni contro di loro. Nel tafferuglio il romanista, avrebbe riportato fratture e numerose altre ferite, vedendosi soccombere avrebbe estratto la pistola sparando nel mucchio e ferendo tre tifosi del Napoli, tra cui Ciro Esposito, di 31 anni, colpito al torace e ridotto in fin di vita. La pistola è stata ritrovata dalla polizia, il De Santis quasi sicuramente sarà sottoposto all’esame stub.

Daniele De Santis è titolare di un chiosco, nei pressi del quale è avvenuto il violento scontro, è conosciuto alle forze dell’ordine in quanto fu uno dei capi degli ultras della Roma che bloccarono il derby nel 2004. Per quei fatti gli accusati sfuggirono alla condanna per prescrizione dei reati contestati.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Giuseppe Rossi

Nazionale, Rossi: Prandelli sorride per il ritorno in campo dell’attaccante della Fiorentina

allarme maltempo aggiornamenti meteo

Allarme maltempo e alluvione: Abruzzo a rischio per le prossime 12 ore