in ,

Roma, tragedia a Boccea: la madre dei due nomadi ricercati lancia un appello

Per piacere figli miei ritornate e consegnatevi“. Disperata e sommersa dai sensi di colpa per quanto accaduto mercoledì notte a Boccea, la madre dei due rom fuggitivi lancia un appello. I responsabili sono ricercati dalle Forze dell’ordine per aver investito 9 persone all’uscita della metro in via Mattia Battistini, dopo essere prontamente fuggiti a un posto di blocco. Una tragedia che, in questi giorni, ha fatto molto discutere.

Ieri si è appreso che i due fuggitivi sono fratelli, uno minorenne l’altro maggiorenne, secondo la testimonianza della donna. Il ragazzo 17enne era al volante della Lancia Lybra che ha spazzato via, a velocità incontrollata, nove pedoni, uccidendo una donna filippina. Importanti le testimonianze della moglie del ragazzo, che ora si trova in carcere per concorso in omicidio volontario.

Faccio appello ai miei due figli scappati perché devono tornare e consegnarsi alla polizia per quello che hanno fatto“, ha detto la donna rivolgendosi al suo avvocato. Il padre dei ragazzi attualmente ricercati ha dichiarato che, al momento della fuga, nessun posto di blocco sarebbe stato forzato. “Fermati, fermati!“, avrebbero urlato la moglie e il padre dei due rom dopo aver capito la tragicità della situazione.

Lago di Como foto esclusive

Lago di Como, cosa vedere…dall’alto: foto esclusive di Yann Arthus-Bertrand

Expo Milano eventi 31 maggio

Milano Expo 2015: programma eventi di domenica 31 maggio