in ,

Roma, uccide moglie 23enne per un presunto tradimento: confessa chiamando la Polizia

Da Roma arriva la notizia dell’omicidio di una giovane donna, 23 anni: la ragazza è stata uccisa da un colpo di pistola sparato dal marito dopo un presunto tradimento. L’uomo ha confessato il delitto chiamando la Polizia.

La tragedia è avvenuta nella zona ponte Marconi, nella Capitale: “Ho sparato a mia moglie”, queste le parole con cui un ragazzo cubano di 24 anni ha annunciato telefonicamente alla Polizia del delitto della giovane compagna. L’omicidio è avvenuto la scorsa notte intorno alle 3: secondo alcuni testimoni, pochi minuti prima del delitto i due erano in macchina occupati in una violenta discussione tanto che, nonostante i tentativi di lei, l’uomo ha impedito più volte alla moglie di scendere dalla vettura.

La Polizia ha trovato l’uomo e il corpo senza vita della moglie proprio in quell’automobile (una Polo): nella macchina è stata trovata anche la pistola usata per uccidere la giovane, una Beretta calibro 7,65 con la matricola abrasa e detenuta illegalmente. Secondo la confessione dell’uomo, il movente sarebbe un presunto tradimento della giovane: gli agenti del commissariato Colombo stanno comunque approfondendo le indagini mentre il colpevole è stato portato in carcere.

consigli freelance

Strumenti online e offline per promuovere la propria attività di freelancer

caso bozzoli news

Caso Bozzoli, news morte Ghirardini: importante indizio su WhatsApp