in ,

Roma untore dell’Aids: tra le vittime una ragazzina di quattordici anni

La triste lista delle vittime dell’untore continua. Un’infinita di nomi che neanche Valentino Talluto, 32 anni, conosce. Quaranta o forse cinquanta, fatto sta che le donne stanno aumentando. L’uomo sembra essere un incosciente qualsiasi ma, purtroppo, il danno procurato a queste persone è enorme. Forse una specie di vendetta per una vita d’inferno: senza famiglia e con la madre morta di Aids e droga. Il 22 Dicembre Talluto è stato interrogato dal Pm Francesco Scavo nel carcere di Regina Coeli. Tante, troppe le domande sul gesto ripetuto.

Ma ancora la sottile linea di demarcazione non è stata solcata. L’uomo fa spallucce durante gli interrogatori e sembra non essere pienamente cosciente di ciò che ha commesso. Nella lista sono entrate anche una ragazzina di quattordici anni ed una di diciotto, con rapporti avvenuti nel 2006.

Dieci anni in cui ha contagiato Roma, prima di essere arrestato. Donne sposate, sole, oppure donne che poteva facilmente ammaliare: il bollettino di guerra è impietoso. Purtroppo oltre alla premeditazione sembra anche aver mentito a più riprese sul suo stato di salute. Ad alcune faceva vedere perfino un esame del sangue fasullo. Gli inquirenti stanno comunque tentando di recuperare tutte le informazioni possibili per avvertire le vittime, alcune di queste incontrate una sola volta e mai più riveste.

 

Pensioni 2017 riscatto gratuito della laurea e bonus donne

Riforma pensioni 2016 ultime novità: lavoratori precoci, donne ed esodati quali interventi adottare?

Film in uscita febbraio 2016: “Perfetti sconosciuti”, il trailer della nuova pellicola targata Genovese