in ,

Romania: mistero fitto sulla presunta vendita del “Castello di Dracula”

Sembrava che il “Castelul Bran” il castello di Bran, imponente maniero nei pressi dell’omonimo villaggio in Romania tra le regioni della Transilvania e della Valacchia, fosse in vendita: invece c’è stato una battuta d’arresto. Il castello è visitato da mezzo milione di turisti l’anno perché viene identificato, nella cultura popolare, come il “castello di Dracula”. Un falso d’autore perché Vlad III,  che ha ispirato il mito del vampiro, non avrebbe mai abitato la fortezza. Conte Dracula facebook(2)


Il castello era stato confiscato nel 1948 alla monarchia di Bucarest dal regime comunista e tornato nelle mani di un Asburgo nel 2006. L’attuale proprietario del maniero l’arciduca Dominic d’Asburgo, residente a New York, avrebbe ideato questo scoop. Il nobiluomo ha detto che Bran è sul mercato e se qualcuno dovesse fare un’offerta ragionevole verrà valutata seriamente. C’è una clausola da tener presente: quella di mantenere la destinazione turistica, con annesso museo per il castello di Bran. Non è stato rivelato il prezzo di vendita.

A questa storia Bucarest ha reagito dicendo che non erano stati informati della vendita anche perché loro hanno il diritto di prelazione sul castello. L’avvocato dell’Asburgo ha precisato che non hanno intenzione di vendere nulla ma già nel 2007 l’arciduca aveva piazzato la fortezza al miglior offerente, cioè rivenderlo per 80 milioni di dollari al governo che fino ad un anno prima era proprietario dello stesso castello.      

 

 

 

 

 

Wayne Rooney

Mondiale, Italia: le avversarie degli azzurri di Cesare Prandelli

Novessentia Restaurant

Novessentia Restaurant, con il menù adatto al gruppo sanguigno