in ,

Rosaria Aprea stalking: la modella si difende dalle accuse dell’ex: “Tutto falso, non l’ho investito”

Rosaria Aprea accusata di stalking dall’ex fidanzato padre di suo figlio. La notizia è rimbalzata su tutti i giornali: l’uomo, imprenditore 34enne, l’ha denunciata sostenendo di essere stato minacciato da lei, che avrebbe tentato di investirlo con l’auto. È stato il Gip Nicoletta Campanaro, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, a firmare l’ordinanza di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall’uomo, ed oggi il Riesame si pronuncerà sul ricorso presentato dai legali della modella.

La ex Miss, che nel 2013 perse la milza in seguito al pestaggio infertole da un ex fidanzato, e divenuta la donna-simbolo della lotta contro lo stalking, ora si trova a sua volta nella paradossale situazione di dover difendersi dall’accusa di molestie e minacce ad un uomo. Per la prima volta oggi Rosaria Aprea ha fornito la sua versione dei fatti, e per farlo ha scelto di parlare ai microfoni della trasmissione di Rai 1, Storie Vere: “Tutte le cose di cui quest’uomo mi accusa non sono assolutamente vere. No l’ho mai investito con l’auto né minacciato o seguito … si è inventato tutto per qualche scopo …”.

Rosaria Aprea ha poi parlato del presunto legame dell’ex con “un boss del nostro paese”, zio di due sue amiche: “Mi minacciava, voleva che non parlassi con loro e le apostrofava con parole offensive e irripetibili”. “Pur di farmi passare dei guai ha tirato in ballo anche le mie amiche, una delle quali, Janette, è testimone del fatto che io non l’ho affatto investito con l’auto. Quell’episodio non c’è mai stato: lui, oltretutto, quando ha rilasciato le interviste si è contraddetto da solo”.

A detta della Aprea, dunque, l’imprenditore padre di suo figlio avrebbe voluto calunniarla per incomprensioni pregresse, e legate ad altro: “Io avanzo dei soldi verso quest’uomo” – ha poi precisato la ex Miss, rivelando che il suo accusatore l’avrebbe picchiata durante una lite scoppiata proprio per questo presunto debito nei suoi confronti – “gli prestai 5mila euro perché mi acquistasse un’auto. Auto che comprò e rivendette senza però restituirmi i soldi”. Rosaria Aprea si è poi detta tranquilla: “Io mi sento serena, mi difenderò dalle sue accuse semplicemente raccontando la verità”.

Silvio Berlusconi ultime notizie, Domenica Live

Cessione Milan ai cinesi: tutte le ultime news sulla vendita della società rossonera

Postepay sound Padova 2016

Concerti gratis maggio 2016, Bandabardò e Subsonica ma non solo: ecco tutti gli eventi